Rabbia Maceratese, rubato lo striscione
in ricordo del tifoso Marco Sciarabba

Venerdì 13 Settembre 2019

MACERATA Un saluto che testimonia un amore che resterà indelebile ma che uno, o qualche sconsiderato, ha voluto rimuovere. Lo striscione realizzato dalla Ss Maceratese in onore dello scomparso tifosissimo biancorosso Marco Sciarabba non c’è più.
Il fatto è stato comunicato con un post sulla pagina Facebook della più importante e gloriosa società calcistica del capoluogo: «La Ss Maceratese deve purtroppo constatare e denunciare un episodio altamente spiacevole: lo striscione realizzato dalla società ed esposto in curva in ricordo di Marco è stato sottratto. Un gesto deplorevole da condannare. Confidiamo d’altra parte in un concreto ravvedimento da parte del responsabile (o dei responsabili) e che il materiale venga riconsegnato. Facciamo presente il significativo valore morale e umano che rappresenta per tutti coloro che hanno voluto e vogliono bene a Marco». 
Lo striscione di saluto dedicato a chi considerava l’amata Rata ed il gruppo dei tifosi che la seguono di domenica in domenica una seconda famiglia era stato esposto in curva, allo stadio Helvia Recina, e portato in campo dai giocatori biancorossi in occasione del debutto in casa della squadra, in Coppa Italia, contro il Corridonia, in una giornata festosa per i colori biancorossi, conclusa in gloria, con la vittoria della Maceratese per 3-1.

Il dramma di Marco, tifoso della Maceratese suicida in casa a 31 anni

© RIPRODUZIONE RISERVATA