Il medico negazionista del Covid diventa vaccinatore, è polemica: su di lui incombe il giudizio dell'Ordine

Lunedì 6 Dicembre 2021
Il medico negazionista del Covid diventa vaccinatore, è polemica: su di lui incombe il giudizio dell'Ordine

MACERATA - Indagato per falso ideologico e per truffa ai danni dello Stato, il medico di famiglia che ne mesi scorsi rilasciava certificati di esenzione dal vaccino Covid ha ottenuto l'attestato di medico vaccinatore. Diventa un caso la vicenda di Giuseppe Delicati, medico di base di Borgaro Torinese noto anche come negazionista della pandemia. Ma su di lui pende il giudizio dell'Ordine di Macerata. Si è svolta lo scorso 26 novembre l’udienza sul caso di Giuseppe Delicati, da parte dell’Ordine dei medici di Macerata. Per il momento, la sentenza emessa dall’Ordine, che può andare dal richiamo verbale alla radiazione, è stata inviata solo alla Procura della Repubblica, al ministero della salute e all’interessato.

 

La vicenda del medico di base di Borgaro Torinese, noto anche come negazionista della pandemia, tocca anche la nostra provincia: alcune decine di anni fa, Delicati è stato medico in Aeronautica a Macerata e medico di base in un paese dell’entroterra. All’epoca si era iscritto all’ordine provinciale dove risulta tuttora presente. È per questo motivo che il procedimento disciplinare è stato avviato dall’Ordine di Macerata; un provvedimento che si aggiunge alle accuse di falso ideologico e truffa ai danni dello Stato per le quali è stato indagato.

Il pronunciamento

Per il momento, la sentenza emessa dall’Ordine, che può andare dal richiamo verbale alla radiazione, è stata inviata solo alla Procura della Repubblica, al ministero della salute e all’interessato che ha un mese di tempo per fare ricorso alla Commissione centrale. Per questo motivo, quindi, il giudizio non può ancora essere reso noto e non è esecutivo. Salito alle cronache nazionali per aver rilasciato certificati di esenzione dal vaccino Covid, Delicati ha ora ottenuto l’attestato di medico vaccinatore. Un fatto che ha alimentato le polemiche, vista la difficoltà ad immaginare un medico che nega la pandemia mondiale impegnato nelle inoculazioni del siero anticovid.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA