Causa un incidente e insulta gli agenti: era ubriaco, scatta la denuncia per un giovane

Giovedì 29 Luglio 2021 di Benedetta Lombo
Causa un incidente e insulta gli agenti: era ubriaco, scatta la denuncia per un giovane

MACERATA  - Guida ubriaco e provoca un incidente in via Gigli, all’arrivo della polizia locale insulta gli agenti e prende a calci un cartello pubblicitario. Venticinquenne denunciato. Il putiferio, costato al giovane corridoniano una denuncia a piede libero per guida in stato di ebbrezza aggravata, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, è scoppiato nel tardo pomeriggio di sabato scorso. 

 

Gli agenti della polizia locale di Macerata erano impegnati in servizi finalizzati alla tutela della sicurezza nei pressi dell’arena Sferisterio dove si stanno svolgendo le serate del Macerata Opera Festival quando, intorno alle 19.30, hanno ricevuto la segnalazione di un tamponamento avvenuto in via Gigli. Una pattuglia della polizia locale coordinata dall’ispettore Walter Vallesi si è quindi diretta verso il luogo dove era avvenuto l’incidente, ma appena raggiunto il posto gli agenti hanno subito notato che il giovane era in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di sostanze alcoliche. Il 25enne si è rifiutato di compilare il modulo di constatazione amichevole e agli inviti degli agenti ha reagito iniziando a inveire contro di loro e a insultarli, poi ha sfogato la propria rabbia contro un’insegna pubblicitaria prendendola a calci e pugni.


A quel punto, data la situazione, gli agenti hanno richiesto l’ausilio di una pattuglia della polizia di Stato e della polizia Stradale; gli agenti della Sezione stradale hanno sottoposto il giovane al test dell’etilometro ed è risultato che il tasso alcolemico del 25enne era di 1.08 grammi per litro, ovvero oltre il doppio rispetto al limite consentito. A quel punto gli agenti della polizia locale hanno provveduto a denunciare a piede libero all’autorità giudiziaria il corridoniano per guida in stato di ebbrezza, con l’aggravante di aver causato un sinistro stradale, e per i reati di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA