Macerata, anziana picchiata e sommersa
di rifiuti: il suo badante sotto accusa

Anziana picchiata
e sommersa di rifiuti:
il badante sotto accusa
MACERATA - Era il suo badante, alla fine era diventato il suo incubo. A descrivere in tribunale i maltrattamenti subiti da un’anziana maceratese, mercoledì scorso sono stati una nipote che vive fuori regione e alcuni vicini di casa. I poliziotti intervenuti sul posto hanno invece descritto il degrado trovato nell’abitazione al momento del loro accesso: sporcizia ovunque, scarti di cibo gettati a terra, cartoni accatastati con vestiti dentro e in camera da letto l’anziana sul letto, coperta parzialmente da un lenzuolo e a fianco diverse padelle sanitarie per i bisogni fisiologici. A casa c’era solo lei. Il suo badante, un bosniaco di 55 anni, Jasmin Salcic, era fuori in quel momento. Adesso è imputato per maltrattamenti in famiglia: da marzo ad agosto del 2014 non avrebbe provveduto ad accudire la donna, offendendola più volte e strattonandola, facendola vivere in un clima di paura e tensione e in mezzo alla sporcizia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 17 Maggio 2019, 11:03 - Ultimo aggiornamento: 17-05-2019 11:03

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO