Postalmarket, il grande ritorno: in uscita sabato prossimo con Diletta Leotta in copertina

Giovedì 21 Ottobre 2021
Postalmarket, il grande ritorno: in uscita sabato prossimo con Diletta Leotta in copertina

Il grande ritorno di Postalmarket. Da sabato prossimo, 23 ottobre 2021, torna in edicola lo storico catalogo, con Diletta Leotta protagonista della prima, nuova copertina.

LEGGI ANCHE:

Un nome sin troppo particolare: Selvaggia Lucarelli rivela perché i genitori l’hanno chiamata così

 

Lo storico catalogo Postalmarket presenterà 180 brand tutti italiani, distribuiti su 364 pagine in sei sezioni:  abbigliamento e accessori, intimo, bellezza e cura del corpo, casa, cibo e bevande, tempo libero. Online, sull'e-commerce implementato dalla tech company di Treviso Storeden di Francesco D'Avella, sarà possibile acquistare oltre 25.000 prodotti.

 

«Sfogliare il catalogo sarà come vivere contemporaneamente un'esperienza innovativa e vintage», dichiara il ceo Stefano Bortolussi (nella proprietà c'è anche H-FARM con Riccardo Donadon). «Sarà un magazine da collezione, una lettura, che confidiamo essere gradevole, con una selezione di prodotti di aziende solo italiane: la storia delle nostre famiglie, della nostra cultura dei consumi raccontata attraverso le aziende di fascia media e premium che l'hanno creata. Il catalogo sarà punto di riferimento per lo stile, ma poi l'esperienza di acquisto evolverà sul nostro e-commerce, programmato con le più innovative tecnologie esistenti». Postalmarket lancerà infatti anche una app con la realtà aumentata gestita dalla start up veneta No Gravity.

 

«È per me un onore essere stata scelta per la copertina del primo numero del nuovo Postalmarket, che - dice Diletta Leotta - nel passato ha ospitato grandi icone di bellezza, da Cindy Crawford a Claudia Schiffer, da Carla Bruni a Monica Bellucci. È quindi un grande privilegio comparire sul mitico catalogo che ha fatto scoprire agli italiani la vendita per corrispondenza, anticipando di alcuni decenni il successo della vendita online». Per quanto la riguarda, Leotta approfitterà di questo momento di «romanticismo editoriale» per comprare un pigiama «come faceva mio padre».

© RIPRODUZIONE RISERVATA