P. S. Elpidio, spaccio di droga: cinque
giovani sono stati rinviati a giudizio

Giovedì 30 Novembre 2017
Una pattuglia di carabinieri

PORTO SANT’ELPIDIO - Cinque giovani sono stati rinviati a giudizio  al termine dell’udienza preliminare che si è svolta dinanzi al Gup di Fermo. I cinque sono accusati a vario titolo di spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta di S.E., 30 anni, albanese, M. F. e M.D. entrambi di 28 anni e romeni, tutti difesi dall’avvocato Gionvittorio Galeota di Porto Sant’Elpidio, G.F. di 36 anni albanese difeso dall’avvocato Delle Fave e K.L. di 41 anni, albanese, difeso dall’avvocato Martinelli. 

La prima udienza del processo è stata fissata a marzo del prossimo anno. I fatti contestati risalgono all’ottobre del 2016 quando i cinque giovani vennero sorpresi a spacciare droga dai carabinieri del reparto operativo di Ascoli insieme a quelli di Fermo in un’operazione scattata proprio a Porto sant’Elpidio a Mare. 

Un’inchiesta molto complessa, documentata in oltre quattromila pagine di accertamenti e riscontri da parte degli inquirenti. Nel corso delle indagini sono stati anche effettuati dei sequestri, tra cui quello di circa 30 grammi di sostanze stupefacenti. Inizialmente erano coinvolti anche tre giovani italiani le cui sorti processuali sono però state stralciate e viaggiano su un altro binario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA