Pista ciclabile, è un Comune da Bandiera Gialla: ora un progetto per sistemare il tracciato

Piste ciclabile, è un Comune da Bandiera Gialla: ora un progetto per sistemare il tracciato
Piste ciclabile, è un Comune da Bandiera Gialla: ora un progetto per sistemare il tracciato
2 Minuti di Lettura
Domenica 31 Luglio 2022, 07:10

PORTO SAN GIORGIO -  L’assessore all’Ambiente Fabio Senzacqua ha ritirato ad Ancona la Bandiera Gialla Fiab assegnata ai Comuni che si sono distinti per aver adottato concrete politiche per la “mobilità dolce”, arricchendo il territorio con infrastrutture e azioni che facilitano l’uso della bicicletta per la quotidianità e per il turismo.

Il riconoscimento “Comuni Ciclabili” ha lo scopo di guidare e stimolare nel tempo il processo di progressiva trasformazione dei centri abitati verso una maggiore diffusione della mobilità in bicicletta.


Il palco
Il sindaco Valerio Vesprini e l’assessore alla Viabilità Lauro Salvatelli non sono potuti intervenire per la concomitanza del Consiglio. Sul palco della pineta del Passetto, Senzacqua ha ricordato che il riconoscimento è frutto del lavoro della passata amministrazione comunale e ha illustrato quali sono i programmi futuri di Porto San Giorgio. «L’attuale pista ciclabile sul lungomare Gramsci, come condiviso dalla Fiab, è un’opera intermedia. Va migliorata: presenta zone di pericolosità per i ciclisti, soprattutto negli spazi per la sosta dei mezzi a ridosso della stessa. Come riferito dal sindaco anche nella recente campagna elettorale, l’obiettivo del Comune col progetto del nuovo lungomare, è quello di azzerare le problematiche esistenti. Il nascente ponte sul fiume Ete è un tassello ulteriore che unirà il territorio con Marina Palmense e darà seguito al più ampio piano della Ciclovia adriatica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA