Causò la morte di una donna in A4:
Marco Paolini patteggia 1 anno

Causò la morte di una donna
in A4: Marco Paolini
patteggia un anno
L’attore Marco Paolini ha patteggiato davanti al gup del tribunale di Verona un anno di reclusione (con la sospensione della pena) per omicidio stradale. Paolini, che da subito si era dichiarato colpevole, nel luglio scorso, alla guida della sua auto, aveva causato un incidente lungo l’autostrada A4 nel quale era morta una donna di Arzignano (Vicenza), Alessandra Lighezzolo, di 53 anni, ed era stata gravemente ferita un’altra donna, anche lei vicentina, che si trovava nella stessa auto. Per la durata dell’anno a Paolini è stata tolta la patente. In seguito a quell’incidente l’attore bellunese aveva disdetto tutti gli impegni. E soprattutto aveva iniziato un percorso di riflessione dopo il tragico evento tanto che, sempre nello scorso luglio, particolarmente scosso dall’incidente e dalla tragica morte della donna, non si era presentato a Rocca Pietore in provincia di Belluno per ritirare il premio “Pelmo d’oro”. L’attore non se l’era sentita di essere presente e per l’occasione aveva inviato una lettera aperta alla cittadinanza. Aveva detto: «Le Crode sembrano eterne - scriveva - poi un giorno un pezzo viene giù di schianto e quel che resta è diverso da prima. Uno di quegli schianti, qualche giorno fa, è successo a me. E niente è più come prima». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 15 Maggio 2019, 10:43 - Ultimo aggiornamento: 15-05-2019 12:22

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO