Il "chirurgo dei vip" Giacomo Urtis indagato per prelievi di sangue non autorizzati

Lunedì 17 Febbraio 2020
Il

MILANO - Il "chirurgo estetico dei vip" Giacomo Urtis, già protagonista di un’edizione de L’isola dei famosi di qualche anno fa, è indagato a Milano per una vicenda legata al suo lavoro. Urtis, 43 anni, è un chirurgo estetico, nato a Caracas ma cresciuto in Sardegna, e ha eseguito le operazioni di chirurgia plastica di parecchi personaggi del mondo dello showbiz.

LEGGI ANCHE:
Scoppia l'airbag, neonato morto in un incidente: era nell'ovetto sul sedile anteriore

​Meteo, in settimana torna la neve: ecco dove e quando.Ma in agguato c'è il super anticiclone con caldo fino a 20 gradi

Secondo la Procura di Milano, il chirurgo avrebbe effettuato a scopo di lucro e senza autorizzazione alcuni prelievi di sangue sui pazienti, nella clinica estetica Villa Arbe: Giacomo Urtis, scrive L’Unione Sarda, adotta una tecnica che prevede la centrifugazione del proprio sangue per il trapianto e la crescita dei capelli, con il sangue stesso che viene iniettato nel cuoio capelluto.
Ma dopo un controllo dei Nas dei Carabinieri è emerso che per questo tipo di procedura Urtis non aveva le previste autorizzazioni: da qui l’inchiesta, che vede ora indagati sia lo stesso Giacomo Urtis, sia il legale rappresentante della struttura, sia due direttori sanitari.

Ultimo aggiornamento: 12:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA