Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Il casolare dei tossicodipendenti a pochi passi dall’ospedale. I residenti: «Crolli, erbacce e poca sicurezza»

Il casolare abbandonato a Monticelli popoloso quartiere di Ascoli
Il casolare abbandonato a Monticelli popoloso quartiere di Ascoli
di Cristiano Pietropaolo
3 Minuti di Lettura
Martedì 6 Aprile 2021, 04:35

ASCOLI - C’è un edificio nel quartiere di Monticelli, nelle vicinanze dell’ospedale Mazzoni in abbandono. Il tetto è crollato, la facciata è decadente, le erbacce la fanno da padrone su tuti i lati dell’edificio e spesso alcune parti sono cadute sul marciapiede creando non pochi disagi ai passanti.

 
Al momento c’è una rete per cantieri che ne delimita lo spazio ma c’è bisogno di interventi rapidi per poter mettere in sicurezza la struttura oppure, in alternativa, abbatterla. «Hanno spostato le transenne in modo da poter passare sul marciapiede, visto che in precedenza bisognava camminare sulla strada per evitare di passare sotto l’edificio» dice Luciano Marcelli, residente a Monticelli, «Una volta ci abitava un contadino, ma lì non ci va più nessuno da tempo, ma solo drogati che si rifugiano. Ogni tanto un cornicione cade lì, mettendo a rischio i passanti.

LEGGI ANCHE:

Incendio ai confini con le Marche, colonna di fumo visibile a chilometri di distanza

Aggredisce il vicino di casa con una pinza e si lancia dal 13esimo piano: choc nella notte di Pasqua

«Quando qualcuno arriva ad Ascoli e vede quel manufatto si indigna. In un quartiere nuovo come Monticelli come è possibile? La soluzione migliore sarebbe quella di abbatterla» affermano i residenti. « Oltre a questa bruttura c’è anche un’altra situazione da risolvere» spiega un altro residente di Monticelli, «C’è una cabina dell’elettricità nelle vicinanze del supermercato Tigre che non è più utilizzata e che dovrebbe essere rimossa al più presto. Ricordo che questo tema era già argomento di elezioni qualche anno fa. Penso che sia ora di riqualificare questo quartiere, visto che è il quartiere più popoloso della città e il sindaco è proprio di queste parti. Qui c’è tutto: verde, piste ciclabili e giochi per i bambini, ma bisogna renderlo ancora più vivibile per tutti».

Sull’argomento della casa diroccata interviene l’assessore ai lavori pubblici Marco Cardinelli: «L’edificio è stato inserito all’asta ma è andata deserta. A breve faremo un altro tentativo nella nuova asta di vendita che si terrà prossimamente. L’immobile frontale, che è di nostra proprietà si trova già nel piano alienazione che abbiamo stilato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA