La Motorizzazione civile cerca casa. Ma a prezzi modici. Ecco i requisiti richiesti

Venerdì 24 Settembre 2021 di Luca Marcolini
La Motorizzazione civile cerca casa. Ma a prezzi modici. Ecco i requisiti richiesti

ASCOLI  - A.A.A. cercasi nuova sede per gli uffici della Motorizzazione civile nel capoluogo piceno. L’esigenza, anche per la struttura ministeriale che si occupa di controllo tecnico e amministrativo delle normative che regolano il trasporto civile, dal rilascio delle patenti all’immatricolazione delle auto, è di ridurre le spese e razionalizzare gli spazi rispetto all’attuale sede nella zona industriale ascolana. 

 
L’avviso diramato proprio per individuare una nuova soluzione logistica per gli uffici provinciali definisce gli specifici requisiti richiesti: una superficie lorda di circa 1.900 metri quadrati con almeno 20 stanze-ufficio in grado di ospitare 20 dipendenti, anche su più piani, (per complessivi 400 metri quadrati circa), oltre a un archivio di 200 metri quadrati, un locale al piano terra direttamente accessibile dall’esterno, privo di barriere architettoniche, ad uso sportelli, con retro sportello (di almeno 300 metri quadrati), due locali al piano terra direttamente accessibili dall’esterno, privi di barriere architettoniche, ad uso aule esami, servizi igienici per gli uffici e per il pubblico, un appartamento per il custode, un capannone per la stazione di controllo dei veicoli, annesso alla palazzina uffici (di circa 800 metri quadrati) con annesso locale tecnico. Infine, si richiede la disponibilità di posti auto coperti per almeno 20 auto e un piazzale antistante la palazzina di 2.000 metri quadrati ad uso parcheggio per il pubblico e spazi aperti da destinare a piste per l’esecuzione prove di guida dei motocicli.


Si valuteranno anche proposte di diverse dimensioni rispetto a quelle indicate. Le aree preferenziali sarebbero quelle lungo l’asse attrezzato della zona industriale. Saranno considerate ammissibili anche proposte di immobili o porzioni di immobili da ristrutturare o in fase di ultimazione, per i quali la proprietà si impegna a realizzare, a propria cura e spese, le opere necessarie a rendere l’immobile utilizzabile. Le offerte dovranno pervenire alla Motorizzazione civile di Ancona entro le ore 12,30 del prossimo 29 ottobre.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA