Statua per Rozzi ad altezza naturale ai giardini pubblici. Designato l'autore, è un figlio d'arte

Venerdì 27 Maggio 2022 di Luca Marcolini
I giardini pubblici di corso Vittorio Emanuele

ASCOLI - Una statua a grandezza naturale del compianto Costantino Rozzi, presidentissimo che ha fatto la storia dell’Ascoli calcio nonché importante imprenditore ascolano, avrà il compito di ricordare tutti i giorni, con il posizionamento all’interno dei giardini pubblici in corso Vittorio Emanuele, un uomo che tantissimo ha fatto per la città. Una statua che, tra l’altro, sarà lì proprio a due passi dalla sede della società bianconera che per anni lo ha visto protagonista in senso assoluto.

 

Adesso, a formalizzare l’obiettivo fortemente voluto dai tifosi, dalla famiglia di Costatino Rozzi e dall’Arengo – con il sindaco Marco Fioravanti e l’assessore allo sport Nico Stallone che hanno subito recepito l’istanza – c’è la determina con la quale si affida ufficialmente l’incarico per la realizzazione dell’opera all’artista Giuseppe Cordivani, scultore e pittore ascolano che poi ha messo le sue grandi capacità anche al servizio del cinema, a livello nazionale e internazionale, per quel che riguarda creazioni ed effetti speciali, sia artigianali (anche con maschere in lattice e silicone) che digitali. 

Sin dall’inizio, l’idea dei tifosi bianconeri era quella di dare a tutti i costi la giusta visibilità e il meritato riconoscimento al presidentissimo bianconero che ha saputo portare l’Ascoli fino alla massima serie con importanti successi e rimanendovi a lungo, oltreché ad aver contribuito con opere e iniziative anche a dare lustro al capoluogo piceno (tra cui l’avvio del progetto universitario). Un’idea condivisa e molto apprezzata anche dalle figlie di Rozzi che, in tutti questi anni, hanno toccato con mano quanto il loro papà sia ancora una figura indimenticabile per tutti. Sono nati, quindi, i primi approcci anche con il Comune, nelle persone del sindaco Fioravanti e dell’assessore Stallone, per cercare di realizzare questo obiettivo e di lasciare un segno evidente e visibile del grande affetto degli ascolani per Costantino Rozzi. E adesso si è arrivati all’affidamento dell’incarico all’apprezzato artista Giuseppe Cordivani (figlio d’arte, visto che il padre è il maestro della maiolica Luciano Cordivani) che ha già messo la propria bravura a disposizione, per gli effetti speciali, in film di successo. 

La scelta della location di questa statua che sarà realizzata a grandezza naturale per dare la sensazione che Costantino Rozzi sia ancora virtualmente presente, è arrivata su condivisione dei tifosi promotori dell’iniziativa, dei familiari del presidentissimo e dell’amministrazione comunale. L’opera sarà, quindi, ospitata all’interno dei giardini pubblici in corso Vittorio Emanuele. Solo successivamente, invece, alla luce di quello che sarà il percorso per la realizzazione della nuova curva Sud – incluso il possibile finanziamento con fondi del Pnrr – e sulla base del progetto definitivo, una seconda statua di Rozzi potrebbe essere inserita in un’area della nuova struttura all’interno del Del Duca, laddove si intende realizzare anche un museo sulla storia dell’Ascoli calcio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA