Galleria Trisungo, si sbloccano i lavori: la svolta tanto attesa per la Salaria

Mercoledì 28 Luglio 2021 di Luigi Miozzi
Galleria Trisungo, si sbloccano i lavori: la svolta tanto attesa per la Salaria

ASCOLI  - Lavori sulla Salaria ad una svolta. Nella giornata di oggi, infatti, il commissario straordinario, l’ingegner Fulvio Soccodato, procederà ad affidare ad una nuova impresa i lavori di completamento della galleria Montecastello fermi da due anni a seguito del fallimento della ditta che si era aggiudicata l’appalto. Poco prima dell’estate del 2019, gli operai dell’impresa Carena di Genova, impresa di costruzioni con una storia centenaria alle spalle, smisero di lavorare all’adeguamento dell’antica via consolare nei pressi di Trisungo

 


Purtroppo, durante il mese di agosto, si addensarono delle nubi nere sul futuro dell’azienda con il management che da lì a poche settimane furono costretti portare i libri in tribunale. Troppo grandi le difficoltà finanziarie a cui dover far fronte, nonostante i crediti vantati nei confronti dell’Anas per gli interventi eseguiti anche nelle zone del sisma. Il fallimento della Carena comportò lo stop dei lavori e, di conseguenza, si è dovuto procedere ad una perizia per valutare lo stato di avanzamento dei lavori e accertare quelli ancora da realizzare in maniera tale da poter procedere con un nuovo appalto.

Ammontano a circa 350 milioni di euro le opere ancora da realizzare e c he ora, con l’affidamento ad una nuova impresa potranno essere finalmente eseguite. Era stata l’allora ministro delle infrastrutture, Paola De Micheli, che conosceva bene la situazione per essere stata commissario straordinario per il sisma, a volere un commissario straordinario per la Salaria che potesse sbloccare definitivamente la situazione. La nomina nello scorso mese di gennaio dell’ingegner Fulvio Soccodato, che già in passato aveva seguito la ricostruzione delle strade nei territori colpiti dal sisma del 2016, fu accolta con apprezzamento dal sindaco di Arquata Michele Franchi e dal primo cittadino di Acquasanta Sante Stangoni che auspicavano una ripresa in tempi rapidi dei lavori e il completamento dell’importante infrastruttura.

A otto mesi dalla sua nomina, qualcosa inizia a muoversi. E altro ancora verrà messo in cantiere nei prossimi mesi. Lo stesso commissario straordinario, infatti, ha proceduto alla individuazione degli interventi che verranno realizzati nel tratto marchigiano della strada statale 4 dove sono previsti investimenti per l’adeguamento e la messa in sicurezza del tracciato che ammontano a poco più di un miliardo di euro. La valutazione dettagliata dei lavori da eseguire svolta dall’ingegner Soccodato anche insieme con l’assessore regionale Guido Castelli, avrebbe consentito di inserire tra le opere finanziabili anche quella della variante di Mozzano.


Le economia di spesa, infatti, potrebbero consentire l’adeguamento di un tratto di strada particolarmente pericoloso, teatro spesso di gravi incidenti. Subito dopo la nomina del commissario, i consiglieri comunali di Noi di Ascoli - Emidio Premici e Piera Seghetti - avevano auspicato l’intervento di messa in sicurezza della strada in quella conosciuta come Zona Piccinini e, successivamente, venne presentato anche un progetto di massima di quella che viene ritenuta una delle priorità per il territorio. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA