L’Ema ha dato l’ok a Pfizer per il farmaco Paxlovid che sarà confezionato ad Ascoli. «Faremo 250 assunzioni con la pillola anti Covid»

Sabato 29 Gennaio 2022 di Mario Paci
L Ema ha dato l ok a Pfizer per il farmaco Paxlovid che sarà confezionato ad Ascoli. «Faremo 250 assunzioni con la pillola anti Covid»

ASCOLI -  L’Ema, l’Agenzia europea del farmaco ha raccomandato l’autorizzazione all’immissione in commercio di Paxlovid, il farmaco anticovid, da assumere per via orale, prodotto da Pfizer. L’Ema ha specificato che il Paxlovid è indicato «per il trattamento del Covid-19 negli adulti che non necessitano di ossigeno supplementare e che corrono un maggiore rischio di malattia grave».p

Trasferita nella rianimazione di Torrette: restano critiche le condizioni della mamma non vaccinata

 

Come funziona il farmaco? Il medicinale contiene due principi attivi, PF-07321332 e ritonavir, in due compresse diverse. Il primo agisce riducendo la capacità del virus di moltiplicarsi nell’organismo, Ritonavir prolunga l’azione consentendogli di rimanere più a lungo nell’organismo, a livelli che hanno effetto sulla moltiplicazione del virus.


«Abbiamo iniziato a preparare la catena di approvvigionamento di Paxlovbid a metà del 2021 e stiamo lavorando il più rapidamente possibile per fornire il Paxlovid ai pazienti di tutto il mondo nella lotta contro questa pandemia. Prevediamo che le spedizioni dei corsi confezionati ad Ascoli inizino nelle prossime settimane» annuncia la multinazionale americana . Nell’ultimo incontro con i sindacati sono state concordate le modalità del confezionamento. Il farmaco sarà prodotto nello stabilimento di Friburgo in Germania, ma in previsione di una massiccia richiesta in tutta Europa, sarà confezionato in blister nello stabilimento specializzato di Campolungo. Il traguardo della multinazionale per Ascoli è il confezionamento di 37 milioni di pillole Paxlovid in un anno. Per questo motivo sono state acquistate due nuove linee produttive che entreranno in funzione ai primi di febbraio. La multinazionale ha comunicato di avere portato a termine la stabilizzazione di veni operai precari.

«Prima dell’inizio del progetto Paxlovid - scrive la multinazionale - l’impianto impiegava circa 750 persone. Entro il 2022, il numero salirà a mille per supportare la produzione dell’antivirale. Stiamo investendo circa un miliardo di dollari per supportare la produzione e la distribuzione di Paxlovid». Attualmente Pfizer sta utilizzando quattro sedi di produzione chiave in tutto per soddisfare la domanda di Paxlovid e diversi partner. Il principale sito di produzione del farmaco si trova a Friburgo, in Germania. Anche Ascoli (Italia) e Newbridge (Irlanda) vengono utilizzate per la produzione di farmaci e il co-packaging con il ritonavir.


Fra pochi giorni, pertanto, cambieranno anche i turni di lavoro. Lo stabilimento lavorerà a ciclo continuato tutti i giorni dalle 0 alle 24, compresa la domenica. Per questo motivo verranno corrisposte in buste paga le adeguate maggiorazioni del 50% per i festivi e di circa il 40% per i notturni. Gli operai lavoreranno quattro giorni per otto ore con due giorni di riposo per poi ricominciare il ciclo. Pfizer ha annunciato che le ricerche sulla pillola anti Covid hanno confermato che il farmaco è efficace nell’evitare le conseguenze più gravi del Coronavirus. Uno studio di laboratorio ha inoltre dimostrato che la pillola è efficace contro la variante Omicron. 

 

Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio, 22:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA