Accoltellato per motivi passionali: il rivale in amore ora si è aggravato. Ecco cosa rischia

Lunedì 13 Luglio 2020 di Luigi Miozzi
Accoltellato per motivi passionali: il rivale in amore ora si è aggravato. Ecco cosa rischia
ASCOLI È ricoverato nel reparto di cardiologia dell’ospedale di Ascoli P. N., il quarantottenne di Castel di Lama ferito venerdì sera con una coltellata sferrata dal rivale in amore. Le sue condizioni vengono definite stabili ma gravi dal momento che il colpo inferto all’altezza della scapola sinistra ha perforato il polmone. Inoltre, i medici del nosocomio ascolano starebbero valutando la necessità di doverlo sottoporlo ad un delicato intervento chirurgico per ridurre una lesione interna provocata dal fendente. 

LEGGI ANCHE: Ascoli, lite per una donna, sferra una coltellata al rivale in amore: 48enne arrestato per tentato omicidio


 
L’accusa
Il suo aggressore, invece, si trova rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto con l’accusa di tentato omicidio e già questa mattina potrebbe comparire davanti al giudice per le indagini preliminari de tribunale di Ascoli per la convalida dell’arresto avvenuto nella notte tra venerdì e sabato scorso. Il trentenne, venerdì sera, subito dopo la lite scoppiata per motivi passionali e aver ferito il quarantottenne, si era allontanato ma dopo pochi minuti è stato rintrattacciato dai carabinieri del nucleo radiomobile e condotto in caserma. L’aggressore si è subito reso conto del grave gesto che aveva compiuto in un momento di rabbia e si sarebbe mostrato molto collaborativo con gli investigatori. 

La disputa
I militari dell’Arma hanno sentito anche la donna al centro della disputa per cercare ricostruire cosa fose successo e quali fossero le cause che avrebbero indotto il trentenne ad affrontare il quarantottenne al culmine della gelosia. Non aveva gradito il comportamento dell’uomo che da tempo, a suo parere, stava corteggiando la donna. Un atteggiamento che si sarebbe trascinato da molto tempo e che certamente non era la prima volta che si verificava. Ne è nata una discussione all’esterno di un locale della zona industriale di Campolungo che si è protratta per parecchio tempo, ben oltre l’orario di apertura dell’attività commerciale che, nel frattempo, aveva chiuso i battenti. I toni si sono alzati sempre più fino a quando il trentenne ha impugnato il coltello. 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA