Osimo, fugge per vendere l'auto
e togliersi la vita: salvato dai carabinieri

Fugge per vendere l'auto
​e togliersi la vita:
salvato dai carabinieri
di Giacomo Quattrini
OSIMO - A 30 anni, nel pieno della gioventù, lascia la sua famiglia e la sua casa, a Roma, per andare in Valmusone a vendere la sua auto prima di uccidersi. Ad evitare il peggio, con un blitz notturno, i carabinieri della stazione di Osimo guidati dal maresciallo Marcello Iarba. I militari lo hanno fermato in tempo, salvandolo dalle proprie intenzioni con un ricovero all’ospedale regionale di Torrette, dove sono poi arrivati i famigliari avvertiti per stargli vicino e, finita la convalescenza, riportarlo nella sua città.

La vicenda risale a mercoledì scorso, quando i carabinieri della stazione di Osimo hanno telefonato al titolare di una country house di Abbadia, Villa Coralia, avvisando che sarebbero arrivati per fermare un cliente e chiedendo la collaborazione nel completare l’operazione, aprendo il cancello esterno e poi la porta della stanza del ricercato che era lì per pernottare. Mezz’ora prima, verso le 22, il titolare di Villa Coralia aveva infatti registrato l’arrivo di un cliente, un 30enne romano.
 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 12 Gennaio 2019, 04:10 - Ultimo aggiornamento: 04:10