Fa razzia di prodotti all’edicola bar, denunciato. Cartellino rosso della polfer anche al 40enne sorpreso ubriaco sulle panchine

Fa razzia di prodotti all edicola bar, denunciato. Cartellino rosso della polfer anche al 40enne sorpreso ubriaco sulle panchine
Fa razzia di prodotti all’edicola bar, denunciato. Cartellino rosso della polfer anche al 40enne sorpreso ubriaco sulle panchine
di Teodora Stefanelli
2 Minuti di Lettura
Sabato 18 Giugno 2022, 06:15

ANCONA È stato denunciato e non potrà più mettere piede in città per due anni il rumeno considerato l’autore di una serie di furti all’edicola-bar della stazione ferroviaria in piazza Rosselli. Il 37enne, già noto alle forze di polizia e con numerosi precedenti, era solito arraffare tutto quello che poteva senza passare dalla cassa. Ma lui non è il solo ad essere finito nei guai.

 

Per un 40enne italiano, residente nel pesarese, è scattato infatti il Daspo urbano nella zona intorno alla stazione perché più volte è stato trovato sulle panchine completamente ubriaco e in preda ai fumi dell’alcol. In totale nel secondo trimestre dell’anno la polizia ferroviaria di Marche, Umbria e Abruzzo ha svolto oltre trecentomila controlli: sette gli arresti e 42 gli indagati. In totale sono state impegnate nelle operazioni presso le varie stazioni 2.273 pattuglie e oltre 433 a bordo treno, per un totale di 866 convogli ferroviari presenziati. Ben 130 i servizi antiborseggio e 307 i servizi automontati lungo linea e nelle stazioni prive del presidio fisso di polizia ferroviaria. Oltre 30 le sanzioni elevate, 14 i minori non accompagnati rintracciati dal personale specializzato e ricongiunti con le famiglie o collocati in comunità. Sono stati richiesti oltre 30 provvedimenti di polizia, come “Daspo urbano” e l’Avviso orale. La Polfer ha organizzato inoltre nove giornate di controllo straordinario su tutto il territorio nazionale negli utili tre mesi: tre operazioni “Stazioni Sicure”, con un’intensificazione dei servizi negli scali ferroviari interessati, tre operazioni “Oro rosso” per il contrasto al fenomeno dei furti di rame e tre operazioni “Rail safe day” per la prevenzione dei comportamenti scorretti e pericolosi in ambito ferroviario come l’attraversamento dei binari o il mancato rispetto delle regole di sicurezza. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA