Fincantieri, i capigruppo di Ancona
"Nessuna interferenza della politica"

Lunedì 11 Maggio 2015
I lavoratori del cantiere in consiglio comunale

ANCONA - I capigruppo del consiglio comunale di Ancona rispondono a Fincantieri. "Affermare che la politica, ovvero la rappresentatività democratica di un Consiglio comunale, viola le regole del mercato, come ha dichiarato la Fincantieri, è quantomeno singolare, soprattutto quando si discute di un'azienda pubblica quotata in borsa", dicono esponenti di maggioranza e opposizione in una nota, dopo che Fincantieri aveva lamentato "interferenze" dell'assemblea consiliare sui progetti del gruppo navale, con la richiesta di riassorbire

i dipendenti del cantiere Isa in crisi. Il Consiglio comunale - replicano i capigruppo - ha incontrato le organizzazioni sindacali in una seduta aperta alla quale ha partecipato anche l'Autorità portuale. "Si è parlato di lavoro e di dignità nel lavoro, che significa rispetto dei diritti dei lavoratori e quindi anche di impegno delle istituzioni a far sì che vengano rispettati. Si è condivisa ed evidenziata la

preoccupazione dei lavoratori dei cantieri Isa e delle loro famiglie per la perdita del loro posto di lavoro. A

questi lavoratori vanno assicurate un'occupazione e un futuro di vita, sono lavoratori con alte professionalità nel settore della cantieristica, è auspicabile pertanto che la Fincantieri, vista la fase positiva di acquisizioni di commesse, tenga conto del potenziale professionale esistente sul territorio e possa dare un contributo positivo all'economia locale". Il sindaco e la giunta, continuano i capigruppo, "sono stati invitati dal Consiglio, che ha votato all'unanimità un documento presentato dal gruppo Pd e sottoscritto da tutti, ad intervenire presso il Governo perché il lavoro venga assicurato e svolto nel rispetto delle leggi, e a chiedere un incontro alla Fincantieri per comprendere quali sono le linee e le scelte aziendali". L'amministrazione comunale ha già preso contatto con

l'azienda e ha concordato con l'amministratore delegato Giuseppe Bono un incontro per il giorno 25 maggio. La nota è firmata da Loredana Pistelli (Pd), Francesco Rubini (Sel) Italo D'Angelo (La Tua Ancona), Andrea Quattrini (M5S), Tommaso Sanna (Udc), Matteo Vichi (Lista Civica/Psi), Michele Polenta (Verdi).

Ultimo aggiornamento: 12:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento