Sosta selvaggia, centro sotto assedio
E i residenti sono prigionieri in casa

Mercoledì 13 Dicembre 2017
Sosta selvaggia, centro sotto assedio E i residenti sono prigionieri in casa

FABRIANO - Sosta selvaggia e vandalismo. Sono i due problemi che affliggono i residenti di via Cialdini, la via del quartiere Borgo che conduce nel centro storico di Fabriano. Gli abitanti chiedono più controlli contro chi parcheggia davanti ai portoni delle case e dei negozi bloccando, spesso, anche il rientro a casa dopo una giornata di lavoro E il presidente di Confcommercio, Mauro Bartolozzi, da una vita proprietario di un’attività commerciale proprio in questa via, lancia l’allarme.

Dice Bartolozzi: «La zona, ogni giorno, è oggetto di atti vandalici di persone che non sanno cosa fare. Anche lunedì notte abbiamo registrato la presenza di auto in doppia fila che bloccavano la circolazione e l’entrata in azione dei vandali. Lungo via Cialdini, dove nelle ultime settimane sono stati inaugurati nuovi negozi, sono state divelte piante e secchi dell’immondizia e questi fatti non avvengono solo di notte, ma anche di giorno». E rincara la dose: «Episodi del genere, deiezioni canine lasciate a terra davanti alle attività, o rifiuti abbandonati in giro, avvengono ogni giorno. Serve un cambio di mentalità». Non c’è pace per chi abita nella popolosa via del centro che adesso deve fare i conti anche con meno parcheggi visto che più di metà piazza Garibaldi è stata trasformata nel primo Villaggio di Babbo Natale che ha reso felici molti visitatori, ma meno chi in quelle zone risiede e deve, ogni sera, cercare un parcheggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA