Ancona, violenze sessuali e ricatti
tra clochard: condannato a 7 anni

Violenze sessuali e ricatti
tra clochard: romeno
condannato a 7 anni
di Federica Serfilippi
ANCONA - Avevano denunciato di essere state abusate sessualmente e costrette a fare l’elemosina all’interno della cittadella sanitaria di Torrette. Madre e figlia, rispettivamente 60 e 40 anni, avevano puntato il dito contro un clochard romeno che come loro aveva trovato riparo nei meandri abbandonati dell’ospedale.
L’uomo, un 36enne senza fissa dimora, è finito in arresto lo scorso agosto dopo le indagini portate avanti dai carabinieri della stazione di Collemarino, guidati dal comandante Giuseppe Colasanto. Ieri mattina, nei suoi confronti è arrivata la stangata dal collegio penale presieduto dal giudice Francesca Grassi. Il romeno, Valer Lacatus, è stato condannato a scontare sette anni e tre mesi di reclusione.
 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 17 Maggio 2019, 05:10 - Ultimo aggiornamento: 05:10