Ancona, paga coi soldi falsi e chiede
di cambiare un'altra banconota: denunciato

Sabato 31 Agosto 2019
Ancona, paga coi soldi falsi e chiede di cambiare un'altra banconota: denunciato

ANCONA - Sperava di trascorrere una giornata a Portonovo a scrocco, pagando tutto con banconote false. Ma non ha fatto i conti con i parcheggiatori che si sono insospettiti e l’hanno segnalato ai carabinieri. Grazie al loro occhio di falco, i militari della stazione del Poggio hanno potuto denunciare un 48enne campano, arrivato nella baia per passare qualche giorno di vacanza con la famiglia. L’accusa è di spendita di banconote false. La scoperta è stata fatta giovedì pomeriggio. L’uomo e i suoi familiari avevano scelto lo stabilimento La Capannina come meta per la loro giornata di mare.

Una marea di banconote false da 20 e 50 euro: allarme tra i benzinai

Quando sono arrivati nel posteggio dello stesso chalet, al momento di pagare il 48enne ha estratto dal portafoglio una banconota da 20 euro contraffatta. Lì per lì i giovani parcheggiatori non si sono accorti di nulla, ma si sono insospettiti nel momento in cui l’uomo è tornato successivamente per chiedere agli stessi ragazzi di scambiare una seconda banconota da 20 euro con altre di taglio più piccolo. Mossa sbagliata: i parcheggiatori, infatti, hanno capito tutto perché quella carta era palesemente falsa e quando l’uomo, scusandosi per l’accaduto, se l’è ripresa, hanno pensato bene di avvertire i carabinieri del Poggio, di passaggio a Portonovo per controlli di routine.
I militari si sono messi alla ricerca del soggetto. L’hanno raggiunto in spiaggia, mentre prendeva il sole, e l’hanno perquisito. Dal portafoglio sono spuntate tre banconote contraffatte da 20 euro, sequestrate insieme a quella consegnata dai parcheggiatori.