Banda dell’Audi in fuga ad Ancona: inseguita dalla polizia, sperona due auto

Giovedì 7 Novembre 2019
Banda dell'Audi in fuga: inseguita dalla polizia, sperona due auto.Scene da film tra il Pinocchio e le Palombare

ANCONA - Un inseguimento da film, dalle Palombare al Pinocchio. Pochi ma interminabili minuti vissuti con il cuore in gola e gli occhi sgranati. In sottofondo, lo stridore di pneumatici, le sirene della polizia, le urla degli automobilisti atterriti e di due donne speronate dalla supercar in fuga. E’ andata avanti per tutta la notte la caccia all’Audi sospetta, ricomparsa ieri ad Ancona dopo aver seminato paura in provincia, fra abitazioni svaligiate e faccia a faccia da brividi. 

La banda dell’Audi in azione. Tre colpi a Sirolo e uno a Camerano, i ladri cambiano targa e riescono a fuggire

Ancona, la banda dell'Audi colpisce ancora: un furto in casa al giorno per terrorizzare tutta la provincia
 

Ancora una volta hanno avuto la meglio loro, i banditi. Sono scappati a 130 all’ora per le vie del capoluogo e sono spariti nel nulla, anche se a mani vuote, perché i furti programmati non sono andati a segno. Avevano messo nel mirino qualche villetta in zona Palombare. Ma in via Barilatti - erano le 17,30 - hanno incrociato una Volante. All’occhio esperto dei poliziotti non è passata inosservata l’Audi A4 station wagon di colore grigio scuro, la stessa che da settimane sta terrorizzando l’hinterland. Subito è stata riconosciuta la targa, rubata giorni fa ad una Mini Cooper a Maiolati. Con un’accelerazione portentosa la supercar, 3000 cc di cilindrata, ha seminato l’auto della polizia che, però, si è messa sulla scia dei malviventi.

L’inseguimento a tutto gas è proseguito sulla salita di via Maggini, tra sorpassi rocamboleschi e manovre spericolate. Ormai i fuggitivi sembravano in trappola quando, poco prima del Pinocchio, hanno trovato il semaforo rosso e una lunga coda. E, invece, non si sono dati per vinti. Hanno continuato a sfrecciare all’impazzata, contromano, costringendo gli automobilisti sull’altra corsia a sterzare di botto per evitare il frontale. Infine, il conducente dell’Audi, come in un thriller hollywoodiano, ha speronato due veicoli per guadagnarsi un varco e sgommare via. Non sono rimaste ferite, ma sono sotto choc le due donne, di 52 e 33 anni, che erano alla guida, rispettivamente, di una Fiat 500 X e di una Volkswagen Polo. La polizia le ha soccorse, mentre è proseguita per tutta la notte l’imponente caccia ai banditi che, a causa dei vetri oscurati, nessuno ha visto in faccia: il questore Claudio Cracovia ha messo in campo una decina di pattuglie tra Volanti, Squadra Mobile, Reparto Prevenzione Crimine e Cinofili. Anche i carabinieri hanno attivato posti di blocco in prossimità del casello autostradale di Ancona Sud e sulla Statale 16 che la banda dell’Audi deve aver imboccato dopo aver prevalso nello spaventoso duello con la polizia.

Non ci sono dubbi: è la stessa gang che ha messo a segno almeno una ventina di furti in Vallesina, nell’Osimano, a Camerano, in Riviera, ma anche nei quartieri periferici del capoluogo come Monte Dago. Sono gli stessi che la sera di Halloween, scoperti a rubare, hanno preso a sassate il proprietario di una villetta di Pianello e che, al Coppo di Sirolo, hanno minacciato di sparare a un ragazzo che li aveva inseguiti dopo un furto. Che siano armati non si può sapere, ma il timore, purtroppo, è fondato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA