Ancona, «Guarda in basso quando sei
con me»: arrestato compagno geloso

«Guarda in basso quando
sei con me»: arrestato
il compagno super geloso
di Federica Serfilippi
ANCONA Uno avrebbe insultato e picchiato ripetutamente la compagna, costringendola persino a guardare per terra quando lei usciva per non farle incontrare lo sguardo di altri uomini. Un altro invece, in preda al timore che la moglie potesse lasciarlo, si sarebbe trasformato in uno stalker: pedinamenti, appostamenti e agguati. Un’ossessione derivata soprattutto dalla paura che la donna potesse intrecciare un’altra storia d’amore. L’incubo delle due vittime è terminato martedì con l’intervento degli agenti della Squadra Mobile, guidati dal vice questore Carlo Pinto. 

Botte alla compagna e minacce alla madre: scatta l'obbligo di dimora

Al primo uomo, un 44enne denunciato per maltrattamenti in famiglia e stalking, è stato notificato il divieto di avvicinamento all’ex compagna e alla madre di lei. Al secondo, un 43enne su cui pende una denuncia per atti persecutori, è stato imposto l’allontanamento dalla casa familiare e l’assoluto divieto di comunicare con la coniuge. Sono storie diverse, ma accomunate dalla violenza e dalla gelosia dei due uomini, entrambi anconetani, nei confronti delle rispettive compagne. Le quali hanno denunciato mesi di vessazioni e umiliazioni subite tra le mura domestiche, ma anche fuori.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 15 Agosto 2019, 06:20 - Ultimo aggiornamento: 06:20