Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Torrette, furti e viabilità caos
Un sit in per la sicurezza

Torrette, furti e viabilità caos Un sit in per la sicurezza
1 Minuto di Lettura
Venerdì 16 Ottobre 2015, 20:35 - Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre, 09:46
ANCONA - In tanti ieri pomeriggio si sono ritrovati in via Esino per una manifestazione organizzata dai membri del gruppo Facebook “Torrette quartiere in degrado”, per chiedere maggiori controlli, rimozione dell'amianto e più sicurezza in fatto di viabilità. Il gruppo Facebook nei giorni scorsi ha dato vita ad un’associazione con tanto di statuto denominata “Torrette stop degrado”. La manifestazione di ieri ha visto la partecipazione di tantissima gente stanca delle promesse poi non mantenute dell'amministrazione comunale. Non a caso 502 residenti del quartiere hanno firmato un esposto poi consegnato al Prefetto in cui si chiedono, oltre ai controlli una serie di interventi a cominciare dalla gestione dei rifiuti, alla rimozione dei tanti bivacchi presenti nel quartiere fino al problema dell'amianto. In questo caso nel mirino c’è lo stabile che un tempo ospitava la centrale del latte. A completare lo scenario il problema dei nomadi e dei tanti sbandati che dimorano nei pressi del centro commerciale. Segnalati anche una serie di furti in appartamenti. Residenti che non esitano a puntare il dito contro la viabilità del quartiere. Da circa due anni si attende la realizzazione di una rotatoria tra via Metauro e via Esino. A distanza di anni con il progetto approvato ci si è accorti che lo spazio non è sufficiente per consentire le manovre ai mezzi della Conerobus.
© RIPRODUZIONE RISERVATA