Una famigliola di cinghiali spunta al parco di Posatora: casi sempre più frequenti

Sabato 27 Febbraio 2021 di Claudio Comirato
Una famigliola di cinghiali spunta al parco di Posatora: casi sempre più frequenti

ANCONA  - Erano andati al parco di Posatora per passare qualche minuto assieme prima di tornare a casa, ma si sono ritrovati faccia a faccia con un gruppo di cinghiali con tanto di cuccioli al seguito. Il fatto è accaduto mercoledì sera attorno alle 20 al parco di Posatora nel tratto di strada che da via Montevettore conduce alla farmacia di via Martin Luther King. E proprio in questo tratto di strada che all’improvviso sono sbucati 5 esemplari adulti mentre i cuccioli si tenevano a debita distanza. 

LEGGI ANCHE:

I cinghiali ormai sono arrivati in città: una famigliola immortalata all’ex Crass

 


I ragazzi, nonostante l’iniziale imbarazzo, sono rimasti fermi ai loro posto con i cinghiali che hanno continuato senza alcun timore la loro passeggiata notturna. Non è la prima volta che questi animali vengono avvistasti nella zona di Posatora. Gia nei giorni scorsi vi erano state delle segnalazioni in via Grotte e lungo il tratto di parco che scende in direzione di via Flaminia. Cinghiali avvistati anche ad inizio settimana nella zona interna del Crass non distante dall’ufficio di Igiene. Una cosa è certa: questi animali rappresentano un pericolo non indifferente per i residenti della zona anche per il fatto che il parco di Posatora è frequentato da famiglie con bambini al seguito. Per non parlare poi di chi magari dopo cena esce con il cane con il rischio di imbattersi in questi animali.

Cinghiali che tempo addietro hanno provocato anche un incidente stradale in via Grotte con tanto di ragazza ferita finita in ospedale. Sulla vicenda è intervenuta Antonella Andreoli, consigliere della Lega: «L’amministrazione comunale, sorda a qualsiasi richiesta pervenuta dai cittadini e dal Consiglio comunale, ha dimostrato non solo di non aver mai predisposto un piano cinghiali ma di non aver fatto assolutamente nulla nemmeno quando gli stessi sono iniziati a diventare una vera e propria emergenza. La loro pericolosità nelle strade è ben nota ma ora sembrano avvicinarsi tranquillamente anche ai cittadini a piedi, mettendoli in serio pericolo. La Lega - afferma la Andreoli - auspica un intervento immediato, d’urgenza, eventualmente tramite cattura e trasferimento degli animali che si sono oramai stabiliti all’interno del territorio comunale, in modo particolare a ridosso delle abitazioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA