Ancona, un cratere a Gallignano
I residenti: «Strada pericolosissima»

Martedì 7 Giugno 2016
La strada tra Gallignano e Casine di Paterno

ANCONA - «Quella strada è pericolosissima, cosa aspetta il Comune a intervenire?». Protestano i residenti di Gallignano per un cratere che si è aperto nel bel mezzo della strada, una lingua d'asfalto nel verde che collega la frazione anconetana a Casine di Paterno fino ad Agugliano. E' ormai passato un mese da quando, per via di un nubifragio, una quercia secolare ha ceduto. Nel crollo, le radici del grosso albero - che poi è stato segato dai vigili del fuoco - hanno spaccato l'asfalto e provocato una voragine sul ciglio della strada, riducendo sensibilmente la carreggiata, oltretutto in prossimità di una curva ad angolo stretto. La Polizia Municipale ha transennato la zona e abbassato a 30 chilometri orari il limite di velocità in quel tratto. Ma non basta. La discesa ha una certa pendenza, il fondo della stradina è sconnesso e i residenti temono che prima o poi qualcuno si scontri con chi proviene dal senso opposto o, ancor peggio, finisca nel burrone. «Dobbiamo per forza aspettare l'incidente prima che il Comune faccia qualcosa?» protestano gli abitanti di Gallignano, che chiedono quantomeno l'installazione di un semaforo per rendere più sicura la carreggiata, dove ogni giorno passano molte auto. «E' mia intenzione intervenire il prima possibile - replica l'assessore Stefano Foresi -. La pericolosità di quella strada è evidente. Se non riusciremo ad avviare i lavori, allestiremo un senso unico alternato con semaforo». I residenti attendono fiduciosi.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA