Chicchi grandi come noci, alberi caduti e un fulmine che appicca un incendio: il maltempo si abbatte sull'Anconetano. Ma disagi anche in altre zone delle Marche

Chicchi grandi come noci, alberi caduti e un fulmine che appicca un incendio: il maltempo si abbatte sull'Anconetano
Chicchi grandi come noci, alberi caduti e un fulmine che appicca un incendio: il maltempo si abbatte sull'Anconetano
2 Minuti di Lettura
Domenica 30 Agosto 2020, 15:24 - Ultimo aggiornamento: 19:36

ANCONA - Una violenta gradinata si è abbattuta su Ancona nel primo pomeriggio, con chicchi grandi come noci che hanno danneggiato numerose auto in sosta e bucato anche le tapparelle delle finestre. La grandine, accompagnata da forti raffiche di vento, è caduta nella zona di Posatora, in centro storico, nei nuovi quartieri (Monte Dago, via Togliatti, Sparapani e Tiraboschi) e in altre zone della città. Diversi alberi sono caduti, uno lungo la strada per Posatora, danni soprattutto in via Monte Vettore, in via Monte Pennino  Sibillini. Alberi abbattuti dal vento e finiti in strada anche ad Agugliano, Offagna e altri centri della provincia, mentre a Santa Maria Nuova un fulmine ha appiccato un incendio in un campo. I vigili del fuoco sono attualmente impegnati in numerosi interventi specie nell'entroterra anconetano. Ma con il passare dei minuti la situazione si è fatta difficile anche in altre province della regione come Ascoli e Fermo.

 
 


Il maltempo lascia il segno anche a Torre di Palme

© RIPRODUZIONE RISERVATA