Botte e maltrattamenti dal figlio per la droga
La madre esasperata lo fa arrestare

Botte e maltrattamenti dal figlio per la droga
La madre esasperata lo fa arrestare
ANCONA - Per due anni avrebbe tenuto in pugno la madre, tra botte, maltrattamenti e minacce di morte. La violenza, secondo quanto raccontato dalla donna agli inquirenti, serviva solamente a spillarle i soldi con cui il figlio 23enne avrebbe acquistato la cocaina. Lei, 45enne anconetana con dei lavori saltuari, non lo avrebbe mai denunciato per proteggerlo, forse con la speranza che un giorno la dipendenza della droga sarebbe svanita.

Minaccia la madre e la sorella: allontanato da casa

Lo scorso mese, invece, è stata costretta a rivolgersi per l’ennesima volta al pronto soccorso di Torrette: il figlio l’aveva di nuovo picchiata. In quell’occasione, il personale medico ha dovuto segnalare la questione all’autorità giudiziaria. Di lì, il racconto dell’inferno vissuto a partire dal 2017 agli investigatoti della Squadra Mobile e la denuncia sporta nei confronti del figlio per un duplice reato: lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia. Il ragazzo è stato arrestato giovedì mattina fuori dalla stazione dorica, poco dopo essere sceso dal treno. Su disposizione del giudice, è stato collocato ai domiciliari al Sert della Clinica Psichiatrica dell’ospedale di Torrette.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 11 Ottobre 2019, 17:25 - Ultimo aggiornamento: 11-10-2019 17:28

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO