L’assessore in sosta sulle strisce. Foresi: «Chiedo scusa, c’era giunta. C'era un sopralluogo e avevo i minuti contati»

Sabato 8 Agosto 2020
ANCONA - L’assessore arriva per un sopralluogo nella zona del Dorico, non trova un parcheggio regolare e lascia la sua utilitaria sopra le strisce pedonali, creando qualche intralcio alla circolazione e problemi ai pedoni. L’episodio è accaduto ieri mattina attorno alle 10,30 all’incrocio tra corso Amendola e via Rismondo nel cuore del rione Adriatico ed ha visto protagonista l’assessore Stefano Foresi peraltro con delega al traffico.

 
Nonostante la sua vettura sia rimasta in sosta selvaggia appema per una decina di minuti, in zona si sono avuti dei problemi sia a pedoni costretti ad attraversare altrove ma anche al traffico veicolare per il fatto che il mezzo lasciato a ridosso dell’incrocio riduceva lo spazio di manovra all’autobus che da corso Amendola imbocca proprio via Rismondo. A spiegare l’accaduto, mettendoci come al solito la faccia, lo stesso Stefano Foresi. «Per prima cosa chiedo scusa per quanto successo - fa mea culpa -, avevo i minuti contati a breve sarebbe iniziata la giunta ma prima che ciò accadesse volevo vedere di persona un problema che mi era stato segnalato al campo di basket che si trova in via Maratta nel complesso del Dorico. Ho provato a più riprese a cercare parcheggio in zona poi ho deciso di fermarmi in via Rismondo» . © RIPRODUZIONE RISERVATA