Ancona, aspetta l'anziano padre alla stazione ma sul treno non c'è: è in casa a Torino colpito da malore, trovato e salvato

Giovedì 11 Giugno 2020
Ancona, aspetta l'anziano padre alla stazione ma sul treno non c'è: è in casa a Torino colpito da malore, trovato e salvato

ANCONA - Aspetta il padre che deve scendere dal treno alla stazione di Ancona, ma l'anziano genitore non c'è: scatta l'allarme e l'uomo viene trovato a casa a Torino, dove è stato colpito da un malore.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus sotto controllo nelle Marche: un solo nuovo positivo nelle ultime 24 ore/ I test effettuati in tutta Italia in tempo reale

Ascoli, omicidio dell'ex carabiniere: coniugi in carcere, si indaga sul ruolo di Francesca

L'allarme è stato dato dal figlio che non vedendo scendere il padre dal treno e non riuscendo a raggiungerlo al cellulare che squillava a vuoto, si è rivolto agli agenti della Polfer in servizio nella stazione. I poliziotti hanno contattato sia il personale viaggiante del treno sul quale doveva essere l'uomo, ipotizzando che si fosse assopito saltando la fermata. Poi hanno interessato i colleghi della stazione di Torino e delle altre località di fermata del convoglio secondo un percorso a ritroso del viaggio, con esito negativo.  La sensazione che qualcosa di più grave fosse accaduto ha spinto gli operatori della Polizia Ferroviaria a far intervenire un equipaggio della volante della Questura di Torino  nell'abitazione
dell'ultraottantenne dove i poliziotti, con l'ausilio dei Vigili del Fuoco che hanno forzato la porta d'ingresso, hanno trovato l'uomo riverso a terra colpito da malore. Subito soccorso, non è in pericolo e ora si trova ricoverato per accertamenti clinici in ospedale a orino. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA