Medio Oriente, Ue: "Corridoi umanitari e pause" per gli aiuti a Gaza

EMBED

ROMA (askanews) - I leader europei hanno chiesto "corridoi umanitari e pause" nella guerra tra Israele e Hamas per far arrivare gli aiuti a Gaza.

Nella discussione al Consiglio europeo di Bruxelles sul conflitto in corso "la posizione generale è stata molto chiara: Israele è una democrazia attaccata da Hamas, un'organizzazione terroristica. Israele ha il diritto all'autodifesa, in linea con il diritto internazionale e il diritto umanitario internazionale. I leader hanno lanciato un forte appello affinché Hamas rilasci immediatamente gli ostaggi senza alcuna precondizione", ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, durante la conferenza stampa alla fine della prima giornata del vertice Ue.

I leader hanno chiesto "un accesso umanitario continuo, rapido, sicuro e senza ostacoli e che gli aiuti raggiungano chi ne ha bisogno attraverso tutte le misure necessarie, compresi corridoi umanitari e pause".