La Lube si illude poi si fa rimontare dalla Sir Safety: la Supercoppa è di Perugia

Lube Civitanova-Sir Safety Perugia, il duello infinito: in palio c'è la Supercoppa
Lube Civitanova-Sir Safety Perugia, il duello infinito: in palio c'è la Supercoppa
3 Minuti di Lettura
Martedì 1 Novembre 2022, 17:20 - Ultimo aggiornamento: 19:35

CAGLIARI - E' la finalissima della Supercoppa e non è un caso che a contendersi il trofeo siano Lube Civitanova e Sir Safety Perugia. Sempre loro. Un duello infinito e un'altra sfida per capire chi potrà esultare con i ragazzi di Blengini pronti a confermare quanto di buono fatto vedere l'altro giorno in semifinale contro Modena superata per 3-0. Ma Perugia dopo aver superato Trento ha anche lei grande voglia di vittoria.

LUBE CIVITANOVA - SIR SAFETY PERUGIA  2-3

Emozioni a non finire già nel primo set con gli umbri che partono forte e che grazie anche ad una buona varietà di scelte si portano in vantaggio e arrivano ad avere fino a 4 punti di margine (6-10) ma è proprio qui che la squadra di Blengini ritrova carattere e determinazione e un passo alla volta prima colma il divario per poi passare in vantaggio fino a chiudere in maniera convincente (25-20) il primo set.

Quanto di buono la Lube aveva fatto vedere nel primo set rimane solo un ricordo perchè velocemente la partita cambia inerzia con Perugia che si porta in vantaggio, allarga il margine e tenendo il parziale sempre sotto controllo riesce a respingere il tentativo di rimonta di Civitanova e a chiudere il parziale sul 25-22 per il pareggio. 

Il terzo set è un passaggio importante, lo sanno le due squadre. Grande equilibrio dall'inizio fino a metà parziale con Perugia avanti ma la Lube non demorde e anzi alla prima occasione mette a segno il sorpasso con tre punti di fila per il 18-15 con Perugia che risponde ma nell'ennesimo arrivo in volata è un ace a consegnare alla Lube il 2-1 per la gioia di tutti i tifosi marchigiani.

Partenza a razzo della Lube nel quarto set con la squadra di Blengini che in un attimo si porta sul 5-0 per poi contenere la reazione degli umbri (8-3). Che prima pare timida ma che poi un passo alla volta diventa dirompente perchè gli umbri agguantano il pareggio e poi mettono addirittura la freccia (19-17). Adesso ogni pallone diventa bollente, ogni giocata può valere tantissimo: ancora equilibrio, 23-21 Perugia, un ace vale il 24-21 con la Sir Safety che conquista il tie-break con il secondo set point (25-22).

Tie-break, ogni giocata può valere un tesoro. Parte a razzo Perugia, la Lube è in difficoltà: prima 5-2 poi 10-4 in favore della Sir Safety, la strada è tutta in salita per la squadra di Blengini. Riesce tutto agli umbri, niente ai marchigiani: 12-4. La partita sembra segnata, cori solo dai tifosi perugini. Servirebbe il miracolo ma il miracolo non c'è, il set finisce 15-8, la Supercoppa è di Perugia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA