Sassuolo-Milan 1-2: Ibra conferma Pioli, Rangnick resta al Lipsia

Martedì 21 Luglio 2020
Sassuolo-Milan 1-2: Ibra conferma Pioli, Rangnick resta al Lipsia

L’ultimo capolavoro di Stefano Pioli è quello decisivo per tenersi il Milan. Una conferma meritata per un tecnico capace di vincere anche in casa del Sassuolo (1-2), che nella ripartenza aveva perso soltanto nel recupero contro l’Atalanta. I numeri premiano l’attuale allenatore: sette vittorie e due pareggi, 27 gol fatti e 10 subiti. E fra tre giorni ci sarà la sfida importante contro la squadra di Gian Piero Gasperini, anche se i rossoneri rischiano di arrivarci in emergenza per gli infortuni di Conti e Romagnoli (da valutare anche Kjaer) e la squalifica di Theo Hernandez e Bennacer.

Ma al di là delle questione di campo vanno analizzate tre cose. In primis, la notizia arrivata in serata dalla Germania: Ralf Rangnick rinnova con il Lipsia, visto l’ottimo lavoro di Pioli («Non è il momento giusto per lavorare insieme. Ralf non assumerà nessun ruolo nel club rossonero», le parole dell’agente del tedesco alla Bild). In secondo luogo, il ritorno al gol su azione di Ibrahimovic che con una doppietta stende il Sassuolo (a segno con il rigore di Caputo, per il momentaneo 1-1) e nei prossimi giorni parlerà con la società per capire se ci saranno i presupposti per andare avanti assieme un’altra stagione (al momento, ipotesi difficile ma nel calcio tutto può accadere). Infine, il rinnovo di Donnarumma: contro la squadra di Roberto De Zerbi, il portiere rossonero ha festeggiato la presenza numero 200. Non ha mai pensato di lasciare e il Milan sa che bisogna ripartire da lui.

LEGGI LA CRONACA

Guarda la classifica

Ultimo aggiornamento: 22 Luglio, 00:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA