Gol di Napolano, il Porto d'Ascoli vola in serie D. Fossombrone, un rigore sbagliato e tanti rimpianti

Domenica 20 Giugno 2021
Eccellenza, il giorno della verità

JESI - Si gioca al Carotti di Jesi la finale playoff del campionato di Eccellenza e una sola tra Fossombrone e Porto d’Ascoli volerà in Serie D. Il risultato per ora è di 1-0 per il Porto d’Ascoli, punteggio sbloccato da un gol di Napolano nel corso del primo tempo. Si ritrovano di fronte le due squadre che sono riuscite a vincere le semifinali contro Atletico Ascoli e Atletico Gallo: il Fossombrone ha chiuso al primo posto nel girone A con 21 punti in 10 partite, mentre il Porto d’Ascoli ha collezionato 18 punti in 10 partite chiudendo al secondo posto nel B solo per gli scontri diretti sfavorevoli nei confronti degli ascolani.

FOSSOMBRONE - PORTO D'ASCOLI  0-1

Come tutte le partite che valgono tanto grande attenzione e pochi sussulti nella fase iniziale della sfida con il Fossombrone che prova a gestire i ritmi ma con il Porto d'Ascoli sempre pronto a rispondere. Fa tanto caldo e anche questo è un fattore da considerare, occasioni da gol clamorose non ce ne sono ma al 43' Napolano imbeccato da D'Alessandro con una giocata delle sue infila Piagnerelli per il vantaggio al riposo dell'undici di Ciampelli.

Nella seconda frazione di gioco il Fososmbrone avanza il proprio baricentro alla ricerca del pareggio ma come aveva già fatto vedere nei primi 45' il Porto d'Ascoli è bravo a chiudere gli spazi. Al 10' imprevisto per Ciampelli che deve rinunciare causa un infortunio muscolare a Napolano, al suo posto entra Puglia. Dopo altri 11' un episodio che rischia di lasciare un'impronta decisiva sul match con il Fossombrone che rimane in dieci per l'espulsione di Pagliardini.

Ma le emozioni non finiscono e anche con l'uomo imn meno il Fossombrone si fa valere. Traversone di Zandri e c’è un braccio in area del Porto D’Ascoli con il direttore di gara che assegna il penalty. Sul dischetto si presenta al 35’ Procacci che però incrocia debolmente e Testa si supera, sulla ribattuta Marongiu sotto porta spara. Il portiere del Porto d'Ascoli si ripete su Pagliari che allo scadere in rovesciata prova a far venire giù lo stadio. Sofferenza nel finale ma dopo quattro minuti di recupero la gioia è tutta per il Porto D’Ascoli che vola in serie D.

 

FORSEMPRONESE (4-3-1-2): Piagnerelli, Marongiu, Camilloni, Rovinelli, Zandri (42’st Cecchini); Conti, Pandolfi (25’st Pagliari), Zingaretti (15’st Bucchi); Paradisi; Pagliardini, Barattini (15’st Procaci). A disposizione: Chiarucci, Urso, Ciampiconi, Benedetti, Arcangeletti. Allenatore: Fucili.

PORTO D’ASCOLI (4-3-3): Testa, Petrini, Sensi, Passalacqua, Pasqualini, Rossi, D’Alessandro, Evangelisti; Napolano (10’st Puglia), Shiba (36’st Fabrizi), Battista (42’st Cinaglia). A disposizione: Cannella, Traini, Orsini, Centi, Massi, De Cesare. Allenatore: Ciampelli.

ARBITRO: Sabbouh di Fermo.

RETI: 42’pt Napolano.

ESPULSIONI: Pagliardini (F).

NOTE: Ammoniti: Evangelisti (P), Barattini (F), Pagliardini (F), Cinaglia (P). Recuperi: 0’pt, 4’st.

Ultimo aggiornamento: 21:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA