Fiorello torna sul palco dopo cinque anni di assenza, grande attesa al Teatro La Fenice di Senigallia

Giovedì 18 Novembre 2021 di Marco Chiatti
Lo showman Fiorello

SENIGALLIA - Ci siamo. È tempo di tornare sul palco. Con un grande tour. È ormai tutto pronto al Teatro La Fenice di Senigallia per la partenza della nuova tournée di Fiorello, lo showman italiano per eccellenza. Tutte le tappe e le date nelle Marche.

 

 
La grande attesa
L’attesa è palpabile, i biglietti sono andati a ruba, ma per chi non riuscisse ad essere a Senigallia stasera, domani o sabato, ci sono altre possibilità nelle Marche: i nuovi appuntamenti sono a Civitanova Marche l’1, 2, 3 e 4 dicembre al Teatro Rossini e l’8, 9, 10 e 11 al Teatro Ventidio Basso di Ascoli. Una specie quindi di residenza per il Rosario nazionale, che non nasconde la sua preferenza per la nostra regione, prescelta più volte per la preparazione dei suoi tour. Come confermato dal suo autore Francesco Bozzi: «Le Marche sono ormai la nostra seconda casa. È qui che sono iniziate tutte le nostre avventure, sia televisive che teatrali. Grazie anche al grande Giampiero Solari che ci ha portato qui la prima volta». Impossibile avere informazioni sulla scaletta dello show. Anche perché, si sa, Fiorello è un improvvisatore per natura, e quindi ci si può aspettare di tutto. Improvvisazioni ed esperimenti scenici, invenzioni mimiche, interazione con il pubblico in sala e incursioni di ospiti a sorpresa, una scaletta musicale fluida e l’innesto di momenti di spettacolo fuori copione: è questa la libertà dello showman. Quella di portare in teatro uno show che mai andrà in scena così come è stato scritto. Di certo non mancheranno ovviamente i riferimenti all’attualità, lo sguardo acuto e ironico dell’artista sull’Italia e gli italiani, sui cambiamenti degli usi e costumi, sempre all’insegna della leggerezza e del buonumore.


I cinque anni di stop
Fiorello torna in teatro dopo cinque anni di assenza con uno spettacolo coinvolgente, in continua evoluzione e – di serata in serata – mai uguale a se stesso, marchio di fabbrica di un artista che lascia ogni sera la sua impronta personalissima nel copione dello show. Un rapporto lungo e speciale quello di Fiorello con il suo pubblico, conquistato e rinnovato ogni volta durante le sue tournée di successo in questi anni. Lo spettacolo è scritto da Rosario Fiorello insieme a Francesco Bozzi, Pigi Montebelli e Federico Taddia Sul palco, accanto a Fiorello, la consolidata band di sempre (diretta da Enrico Cremonesi) con musicisti che strizzano l’occhio al varietà, capaci di accompagnare Rosario anche nelle sue mille improvvisazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA