Presentata a Pesaro la seconda parte della stagione dell’Ente Concerti, Mondelci: «Qui il debutto di Gualazzi, Bollani, Buniatishvili e Jansen»

Presentata a Pesaro la seconda parte della stagione dell Ente Concerti, Mondelci: «Qui il debutto di Gualazzi, Bollani, Buniatishvili e Jansen»
Presentata a Pesaro la seconda parte della stagione dell’Ente Concerti, Mondelci: «Qui il debutto di Gualazzi, Bollani, Buniatishvili e Jansen»
di Elisabetta Marsigli
3 Minuti di Lettura
Martedì 5 Dicembre 2023, 06:59 - Ultimo aggiornamento: 12:05

PESARO - Dalle pagine più vivaci del barocco con le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi ai classici immortali della musica da camera, dal grande repertorio per pianoforte solistico alla musica da film, per arrivare al jazz e all’omaggio a Gioachino Rossini, immancabile nell’anno bisestile, per festeggiare il suo compleanno: questa la seconda parte della 64esima stagione dell’Ente Concerti, all’interno della programmazione di Pesaro Capitale italiana della Cultura 2024. Marta Mancini, presidente dell’Ente Concerti, il direttore artistico Federico Mondelci e il vicesindaco di Pesaro Daniele Vimini, hanno presentato il cartellone che dal 7 gennaio al 21 aprile proporrà, sul palco del Teatro Rossini, giovani musicisti al fianco di nomi conosciuti e amati dal pubblico. Un’opera di valorizzazione a favore dei talenti della nuova generazione che, come ricorda Mondelci «ha visto i debutti di artisti come Raphael Gualazzi, Stefano Bollani, Khatia Buniatishvili, Janine Jansen, solo per citarne alcuni».

 
La partenza


Si parte il 7 gennaio con il concerto inaugurale, intitolato  “Vivaldi, Quattro Stagioni e Arie di bravura”, dedicato al barocco italiano e alle liriche più belle dell’opera settecentesca che vedrà protagonisti il mezzosoprano Daniela Pini insieme all’Orchestra I Virtuosi Italiani e Alberto Martini, primo violino e maestro concertatore, guida raffinata e di riconosciuta maestria. L’appuntamento Da Mozart a Rossini (28/1) vedrà protagonista il duo composto da due giovani e già affermati musicisti: il violinista Paolo Tagliamento e Riccardo Gagliardi al pianoforte.

La straordinaria musica da film sarà in scena al Rossini (4/2) con gli artisti del Gomalan Brass Quintet in Da Cinecittà a Hollywood. Martedì 20 febbraio (ore 21) l’Ente Concerti celebra le Settimane rossiniane della Capitale italiana della Cultura con un imperdibile appuntamento: Back to Bach vede il ritorno sul palco del Teatro Rossini del celebre trombettista Paolo Fresu, affiancato dall’Orchestra I Virtuosi Italiani, in un progetto che indaga quel punto di contatto tra la musica classica e il jazz. Sempre per le celebrazioni rossiniane, il 3 marzo l’appuntamento è con l’acclamato, giovane e talentuoso Trio Chagall, composto da Edoardo Grieco al violino, Francesco Massimino al violoncello e Lorenzo Nguyen al pianoforte.

Il recital


  Il 28 marzo è in programma un recital dedicato alle grandi opere pianistiche di Beethoven, Chopin, Liszt tra gli altri, con il ritorno a Pesaro del pianista lettone Georgijs Osokins, già apprezzato nella scorsa stagione in trio con Gideon Kremer. Chiude la stagione (21/4) il concerto Schubert, Schumann e Mendelssohn che vedrà protagonista un sestetto d’eccezione formato da un gruppo di musicisti che vantano carriere di primo livello: Maurizio Baglini al pianoforte, Gabriele Pieranunzi al violino, Simonide Braconi e Francesco Fiore alla viola, Silvia Chiesa al violoncello e Amerigo Bernardi al contrabbasso, che si esibiranno in un celeberrimo repertorio. Rinnovo abbonamenti dal 13 al 16 dicembre. Info: Ente Concerti 072132482; Teatro Rossini 0721387621.

© RIPRODUZIONE RISERVATA