Castelfidardo: festa della fisarmonica
un'arte per costruirla, una per suonarla

Castelfidardo: festa della fisarmonica un'arte per costruirla, una per suonarla
2 Minuti di Lettura
Sabato 3 Ottobre 2015, 17:13 - Ultimo aggiornamento: 17:14
CASTELFIDARDO - L'arte di costruirla, l'arte di suonarla: un'unica festa per la fisarmonica a Castelfidardo.







Sabato 10 ottobre alle ore 16 30, si terrà la terza edizione dell'incontro-concerto omaggio agli artisti artigiani della fisarmonica. L'iniziativa presso l'auditorium San Francesco di Castelfidardo porta la firma del maestro Giacomo Bogliolo.



Formatosi con i professori Gianfelice Fugazza, Guido Farina e Piero Ottone, Bogliolo è stato campione italiano professionisti e del mondo all'età di 14 anni e appena maggiorenne ha vinto l'Oscar della fisarmonica, diventato il primo concertista classico alla Radio Vaticana.



Ha calcato il palchi dei più importanti festival in Italia, in Europa e in America. Il maestro Bogliolo,organizza questo evento in collaborazione con la Pro Loco e il patrocinio di Cgia, Cna e Comune di Castelfidardo.



Ci saranno nove tavoli dimostrativi: Binci Claudio, costruzione voci; Maria Gigli Cardinali, trafori; Mafra, tastiere in legno e particolari per fisarmoniche; Marincioni Gianfranco, mantici; Daniele Paglialunga, cassa armoniche e soniere; Pucci Aldo, montaggio meccanica dei bassi; Spadari Rodolfo, accordatura; Tesei Lorenzo, montaggio tastiere; Toccaceli Egisto, casse armoniche.



Nell'occasione si esibiranno in concerto anche venti giovanissimi allievi dell'Istituto Sant'Anna e ballerini della scuola di ballo Hobby Dance di Loreto.



Questa edizione sarà "la due giorni artigiana della fisarmonica," infatti anche domenica 11 ottobre sempre a San Francesco di Castelfidardo dalle 17.00 si esibiranno fisarmonicisti e complessi sempre in omaggio agli artisti artigiani della fisarmonica.
© RIPRODUZIONE RISERVATA