Il cantautore ascolano Paul Giorgi su tutte le piattaforme digitali con il suo ultimo singolo “Aiuto!”

Il cantautore ascolano Paul Giorgi su tutte le piattaforme digitali con il suo ultimo singolo Aiuto!
Il cantautore ascolano Paul Giorgi su tutte le piattaforme digitali con il suo ultimo singolo “Aiuto!”
di Saverio Spadavecchia
3 Minuti di Lettura
Lunedì 27 Novembre 2023, 03:05 - Ultimo aggiornamento: 11:51
ASCOLI - Nuova musica per il cantautore ascolano Paul Giorgi. L’artista, classe 1995, ha pubblicato su tutte le piattaforme digitali tramite Factory Flaws il nuovo singolo “Aiuto!”, con la collaborazione del collega Davide Amati e con la presenza al sassofono del mentore, e suo professore di jazz, Francesco Ghezzi.  


Il percorso


La canzone è parte del percorso che ha portato Giorgi a pubblicare alcuni singoli (“Anice”, “Adriatico” e “Sensazione”) dopo l’esordio discografico del 2021 intitolato “Safari Pop”. Ma la storia di Paul Giorgi è quella di chi, si da giovanissimo, ha iniziato a vivere la musica con passione. Da bambino infatti ha iniziato a studiare la tastiera prima della scoperta di Eric Clapton che lo ha portato allo studio della chitarra. «Ho iniziato lo studio della musica intorno ai 5 anni, grazie ai miei genitori, ancora prima di iniziare a scrivere – racconta il giovane musicista di Ascoli Piceno – ho imparato prima le note e questo mi fa ancora molto ridere. Poi c’è stata la passione per la chitarra elettrica ed il completamento di un corso musicale di chitarra moderna con diploma ottenuto intorno ai 19 anni». Ma l’altro momento decisivo per Paul Giorgi è stato un viaggio a Firenze e l’occasione (con una chitarra prestata all’ultimo secondo) di concorrere ad un concorso legato alla scuola di talenti di Mogol. «Avevamo vinto un viaggio a Firenze, e con altri amici siamo andati in Toscana – ricorda Giorgi – ho saputo di questo concorso grazie ai miei amici. Suonai un pezzo composto un mese prima e riuscii a vincere questo concorso e conquistare una borsa di studio per compositori al Cet di Mogol.

Ho iniziato a frequentare il corso e dopo ho deciso di lasciare il corso universitario di ingegneria biomedica scegliendo di dedicarmi totalmente alla musica». Poi tante esperienze, la creazione di app musicale per iPhone e anche quella della colonna sonora della serie web “Non voglio mica la luna”. C’è stata poi a scelta di “inaugurare” uno studio di registrazione in campagna e la rinnovata collaborazione con il collega (conosciuto durante il periodo di studio al Cet) Davide Amati. «Con Davide avevamo registrato già alcune canzoni – prosegue – e poi ritrovarci anche per “Aiuto!” è stata una bella esperienza. È come un fratello». Prossimo obiettivo per Giorgi la pubblicazione del disco, attualmente in lavorazione e che comprenderà oltre ai singoli già usciti anche altri brani.


Il nuovo disco


«Il nuovo disco uscirà nel 2024. “Aiuto!” è stato l’ultimo singolo per quest’anno ma ora la mia attenzione è focalizzata nella registrazione degli altri brani e stiamo decidendo anche quante altre canzoni inserire nel disco. Un disco che io vorrei in formato cd, io voglio fortissimamente il formato “fisico” e non solo in streaming perché sono un fan di questo formato perché dà quasi un legame diretto con l’artista». E poi tra i desideri artistici di Paul Giorgi ci sarebbe anche quello di veder pubblicato un progetto strumentale composto nel 2019. «Sono brani - sottolinea - che ho composto e che poi sono stati arrangiati per piano e quartetto d’archi da un mio amico di Torino, Giacomo Borraccini. C’è stato anche uno spettacolo, con dei musicisti che hanno eseguito quanto composto dal vivo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA