Depressione, tre milioni i malati: tour anti-stigma per far conoscere la malattia in otto regioni

Giovedì 16 Gennaio 2020
Uscire dall'ombra della depressione, per combattere a viso aperto contro un nemico con cui convivono in Italia 3 milioni di persone, di cui 2 milioni sono donne. È il messaggio della Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, che annuncia l'avvio di un percorso di sensibilizzazione sul 'mal di viverè promosso con il patrocinio di Sip (Società italiana di psichiatria), Sinpf (Società italiana di neuropsicofarmacologia), Cittadinanzattiva e Progetto Itaca, e grazie al contributo incondizionato di Janssen Italia.

Il progetto farà tappa in 8 regioni, con una serie di incontri che coinvolgeranno attori istituzionali e sanitari locali. Primo appuntamento a Napoli il 24 gennaio. «La salute mentale e in particolare la depressione, malattia riconosciuta dall'Organizzazione mondale della sanità (Oms) come prima causa di disabilità a livello mondiale, rappresentano una delle tematiche su cui Fondazione Onda è fortemente impegnata da oltre 10 anni, considerato anche il maggior coinvolgimento delle donne sia come pazienti sia come caregiver», sottolinea la presidente di Onda, Francesca Merzagora. 

  Otto tavole rotonde regionali in Campania, Lazio, Piemonte, Veneto, Lombardia, Sicilia, Emilia-Romagna e Puglia. Secondo le stime dell'Oms la depressione riduce l'aspettativa di vita di oltre 20 anni, e più del 60% dei suicidi che si verificano annualmente a livello globale possono essere ricondotti a questa malattia. La depressione non ha solo un enorme impatto sulla qualità di vita di chi ne soffre, ma anche sul dispendio di risorse socio-economiche.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA