Coronavirus, il neonatologo: «Nessun contagio con l'allattamento, le accortezze da seguire»

Venerdì 20 Marzo 2020 di Giampiero Valenza
Fabio Mosca
Le mamme stiano tranquille. “Non c'è alcuna dimostrazione che il Coronavirus si trasmetta attraverso il latte materno”. A dirlo è il presidente della Società italiana di Neonatologia, Fabio Mosca. Questo, però, non vuol dire che non si debbano usare accortezze davanti a un neonato, specie se la mamma è positiva al test per Sars-Cov2.

Presidente Mosca, quali sono I consigli che una neo-mamma deve seguire?

“Il Coronavirus si trasmette per droplets, per le goccioline, per via inalatoria. Le precauzioni che deve seguire una mamma sono le stesse di quando ha il raffreddore e l'influenza. Se è positiva o ha sintomi è bene lavarsi le mani, mettersi una mascherina quando si sta allattando o se si è a meno di 2 metri dal bimbo. Se invece si sta bene e non ha avuto contatti con persone a rischio, la mamma può fare la sua vita normale evitando però I contatti sociali, di uscire.

C’è un’età nella quale i bimbi possono dirsi più immuni?

“No, non c'è un’età, anche se non sembra privilegiare, in senso di gravità, l'età pediatrica e neonatale”.

Quali consigli igienici si possono seguire a casa con il bebè?

“E’ opportuno cambiare spesso l'aria, due o tre volte al giorno. Bisogna prestare particolare attenzione alla pulizia e all'igiene, con normali prodotti che disinfettano le superfici. Non bisogna mescolare cucchiai, spazzolini da denti, biancheria per l'igiene personale, salviette e accappatoi”.

Ci sono detergenti per la casa che funzionano meglio di altri?

“Vanno tutti bene quelli che hanno una capacità di disinfezione. Si tratta di un virus resistente sulle superifici ma poco resistente ai disinfettanti. Le soluzioni a base di alcol e ipoclorito, per pulire i pavimenti e per igienizzare, sono ottimi e sufficienti”.
 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA