Riaperture zona gialla: centri commerciali, bar, ristoranti, palestre (calendario sino a luglio)

Domenica 25 Aprile 2021
Riaperture zona gialla: centri commerciali, bar, ristoranti, palestre (calendario sino a luglio)

Si riapre e si torna in zona gialla. Un lento e progressivo ritorno alla normalità pur nel rispetto delle esigenze legate al contenimento della pandemia e che devono essere rispettate da tutti. Anche da chi è stato vaccinato. Restano confermate le zone e tornano quelle gialle e bianche. Le novità è che in queste due ultime riprende anche l’attività di ristorazione ma solo all’aperto. Almeno per ora, e con i limiti imposti dal coprifuoco che resta alle 22. Rientrano a scuola anche i ragazzi delle scuole superiori e ci si potrà spostare tra regioni rosse ed arancioni se in possesso di apposita documentazione in attesa che venga messa a punto la Green-card. Vediamo nel dettaglio.

Vaccini Lazio, chi può accedere nella fascia 59-50 anni: codici di esenzione e patologie

Ristoranti e bar

Si va verso una riapertura di bar, pub e ristoranti anche con servizio ai tavoli ma solo nelle zone gialle e solo all’aperto. È possibile il consumo al tavolo anche a cena nel rispetto degli orari e degli spostamenti. Riparte anche la ristorazione negli alberghi non solo per i clienti ma anche per chi viene dall’esterno sempre nel rispetto degli orari.

Solo dal 1 giugno sarà permessa anche l’attività al chiuso con consumo al tavolo dalle 5 della mattina alle 18, anche se l’orario potrebbe essere successivamente rivisto.

Nelle zone rosse ed arancioni restano i limiti di sempre con la possibilità dell’asporto e resta quindi proibito il consumo all’interno.

Letta a Mezz'ora in più: «Alleanza con M5S e invito Calenda alle primarie Pd»

Cinema e teatri

Dal 26 aprile ripartono gli spettacoli aperti al pubblico nelle sale cinematografiche e teatrali, non solo all’aperto ma con posti pre assegnati e distanziamento di almeno un metro. Obbligo della mascherina per una capienza al 50% di quella autorizzata e con un numero massimo di spettatori che non può essere superiore ai mille per gli spettacoli all’aperto e di 500 per quelli al chiuso.

Coprifuoco alle 22, ecco le regole. Speranza a Domenica In: «Così mobilità ridotta, se condizioni si cambierà»

Eventi sportivi

Dal 1 giugno le regole dei teatri si applicano anche ad eventi sportivi di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse nazionale potranno tornare ad avere il pubblico con gli stessi criteri. Eventi delle singole federazioni sportive riconosciute dal Coni e dal Comitato Paraolimpico potranno quindi tornare con il pubblico. In questo caso la capienza non potrà essere superiore al 25% di quella massima autorizzata e il numero sarà sempre di mille e cinquecento se all’aperto o a chiuso. 

 

 

Covid, la Nuova Zelanda riparte: 50.000 a un concerto. «Nessun caso nel Paese»

Piscine e palestre

Riaprono dal 15 maggio ma solo quelle all’aperto, mentre per le palestre occorre attendere il 1 giugno. Possibili da subito gli sport di contatto e a squadre. Calcetto compreso.

Esercizi commerciali

Riapriranno nel weekend solo dal 15 maggio i centri commerciali e le gallerie commerciali così come gli outlet 

Variante indiana, vietato l'ingresso in Italia a chi è stato in India negli ultimi 14 giorni. Due casi in Grecia

Fiere

Potranno riaprire al pubblico dal 15 giugno anche se sono ammesse in precedenza tutte le attività preparatorie.

Parchi tematici

La data è prevista per il 1 luglio per la riapertura di parchi divertimento, centri termali, convegni e congressi

Virus, guerra alle varianti con il il primato di vaccinati: tutti i numeri

Ultimo aggiornamento: 26 Aprile, 09:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA