Non si ferma all’alt, scatta l’inseguimento: l’auto dei carabinieri si schianta in curva. Feriti due militari

Domenica 10 Gennaio 2021 di Eugenio Gulini
Non si ferma all alt, scatta l inseguimento: l auto dei carabinieri si schianta in curva. Feriti due militari

URBINO - Il mancato stop all’alt dei militari, la fuga, l’inseguimento e lo schianto. Scene da Far West a Canavaccio: coinvolta un’auto dei carabinieri, feriti due uomini in divisa. Uno di questi è stato ricoverato in ospedale a Urbino. E’ ancora da ricostruire la dinamica dell’incidente stradale avvenuto alla periferia di Canavaccio, a San Marino di Urbino, frazione industriale ducale, in una curva destrorsa protagonista, negli anni passati, di diversi impatti automobilistici gravi ed anche mortali.

 

La violenta collisione si è verificata tra “una gazzella” dei Carabinieri e un autocarro che stava trasportando un piccolo trattore cingolato con cabina. Il fatto è successo poco dopo le 16.30, lungo la SS 73 bis, a 300 metri dal borgo di San Marino di Urbino. Secondo le prime informazioni raccolte, l’auto dei militari era impegnata, con altrettanti due veicoli dei militari, nell’inseguimento di un mezzo, una macchina grigia, datata, a bordo del quale stavano fuggendo persone sospette non fermatesi all’alt dei carabinieri.

Secondo alcuni testimoni oculari una pattuglia stava aspettando in borghese nell’area del distributore, poco più in là c’erano delle jeep dei militari sulla strada. L’auto non si è fermata e i carabinieri - ha spiegato un testimone - avrebbe «aperto il fuoco». Da lì è partito l’inseguimento. La prima auto dei militari, in curva, a causa dell’asfalto bagnato e della velocità, è finita contro la parte sinistra della cabina di guida dell’autocarro. Tale dinamica, presunta, deve ancora essere accertata. Feriti i militari trasportati all’Ospedale di Urbino per gli accertamenti del caso. Nessuno di loro sarebbe in gravi condizioni. Un militare è stato subito dimesso e portato a casa. 


Il traffico sulla strada statale 73 bis “di Bocca Trabaria” è stato temporaneamente bloccato in entrambe le direzioni all’altezza di San Marino di Urbino. Cause in corso di accertamento, sul posto hanno poi operato le squadre Anas e le forze dell’ordine locali per la gestione della viabilità, la pulizia del piano viabile da olio e detriti e per il ripristino della normale circolazione nel più breve tempo possibile avvenuto poi dopo circa un’ora.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA