Il compagno finisce in overdose, salvato dai carabinieri. La polizia sanziona due giovani

Venerdì 22 Gennaio 2021
I carabinieri al lavoro di notte

PESARO Finisce in overdose da eroina, salvato. Ma anche il caso di due giovani multati perché in giro per Pesaro alle 3 di notte. I carabinieri hanno effettuato una serie di controlli nell’ultima settimana, grazie all’aiuto del Cio, la Compagnia di intervento operativo. Sono state controllate 165 persone, 108 mezzi e sono state portate avanti 7 perquisizioni personali e una domiciliare.

 

 
I militari sono intervenuti a Montelabbate a seguito della chiamata di una donna perché il compagno era finito in overdose da eroina. Sono stati chiamati i sanitari che hanno provveduto a somministrare al 50enne del Narcan, un antagonista dell’oppio in grado di far rianimare chi finisce collassato per assunzione di troppo stupefacente. Si tratta di una persona già nota, pluripregiudicato per spaccio, minacce e truffa. E’ stato salvato dai sanitari, ora i carabinieri stanno cercando di capire se l’eroina fosse proveniente da una partita tagliata male o altro e i canali di approvvigionamento. In casa dell’uomo è stato rinvenuto anche un coltello. 
Al parco Miralfiore è stato controllato anche un 33enne originario di Ascoli Piceno, pregiudicato. Addosso aveva un coltello. Sempre al parco i militari hanno trovato un italiano in possesso di 1,7 grammi di cocaina, segnalato poi alla Prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti. Infine ieri i carabinieri hanno portato in carcere un uomo che stava beneficiando di una misura alternativa per una guida in stato di ebbrezza. Ma non rispettava le prescrizioni del giudice, così è stato rintracciato e portato alla casa circondariale di Villa Fastiggi. 
Dovrà scontare una parte degli 8 messi che gli sono stati comminati dal giudice. Nella notte tra mercoledì e giovedì infine i poliziotti della squadra volante della questura di Pesaro si sono imbattuti in un’auto in movimento in viale della Repubblica. All’interno c’erano due ragazzi. Alla richiesta del motivo per cui avessero violato il coprifuoco imposto dopo le 22, non hanno saputo dare un motivo valido. 
Un incontro notturno che gli è costato caro perchè i due giovani sono stati multati di 400 euro in base ai decreti legge sul contenimento del Coronavirus.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA