Pesaro, amianto e rifiuti pericolosi nelle discariche abusive: scattano sequestri e denunce

Mercoledì 23 Ottobre 2019

PESARO - Tre discariche abusive, con rifiuti speciali e anche eternit, e quindi amianto, trovate dai militari della Guardia Costiera, appartenenti al Nucleo Operativo di Polizia Ambientale della Capitaneria di Porto di Pesaro, nel corso di verifiche ambientali lungo il fiume Foglia.
Si tratta di tre differenti aree produttive di grandi dimensioni, site una a Villa Fastiggi nel Comune di Pesaro e le altre due nel comune di Vallefoglia, con voluminosi cumuli di rifiuti di varia natura (pericolosi e non pericolosi).

Ascoli, non si trovano le discariche. Rifiuti dal Lazio, c’è lo stop. Collina «Non sa dove smaltirli»

San Severino, discarica abusiva con rifiuti speciali nell'isola ecologica
 
I rifiuti, costituiti da cumuli di lastre in eternit, calcinacci, materiale ferroso e legno, cassoni di camion dismessi e materiale plastico, occupavano una volumetria stimata di circa 5.000 metri cubi ed erano combinati tra loro in maniera incontrollata.  

Il personale della Capitaneria di porto ha proceduto a denunciare all’Autorità Giudiziaria gli amministratori delle ditte gestrici delle citate aree, le cui eccezionali dimensioni complessive sono stimate in circa 70.000 mq e che saranno oggetto di ulteriori verifiche ambientali, e di queste hanno posto sotto sequestro penale circa 20.000 mq ai sensi del Testo unico in materia Ambientale.

Ultimo aggiornamento: 14:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA