Pesaro, aggredita alla stazione
Agguato dell'ex marito stalker

Lunedì 3 Settembre 2018
La stazione di Pesaro

PESARO - Scende dal treno e viene aggredita dal marito che le tende un agguato. Un incubo di un rapporto violento che l’ha portata fuori da casa, a vivere in una residenza protetta e “segreta” che l’uomo non può conoscere anche perchè gli è fatto divieto di avvicinarsi alla donna proprio per i suoi trascorsi e le ripetute denunce per maltrattamenti in famiglia.

E’ successo ieri mattina alla stazione del treno di Pesaro dove sono intervenuti d’urgenza polizia e carabinieri con più pattuglie per fermare una situazione molto pericolosa. La storia è quella di una coppia di pesaresi sulla quarantina e di un rapporto costellato di episodi di maltrattamenti e percosse. Tanto che l’uomo è stato appunto raggiunto da un’ordinanza di divieto di avvicinarsi alla moglie. E lei assieme ai figli è stata allontanata per ragioni di sicurezza da casa.

Non è ancora chiaro come lui sia riuscito a sapere che lei sarebbe arrivata in stazione a Pesaro. E così l’ha aspettata. Appena è scesa, l’uomo l’ha aggredita. Non solo verbalmente ma anche fisicamente con percosse e strattonamenti.  Sul posto sono arrivati carabinieri e polizia con più pattuglie a supporto. Ferita e sotto choc la donna con una prognosi di 7 giorni, braccato e fermato l'uomo dalla polizia che ora,  oltre alla violazione del divieto di avvicinarsi alla moglie, dovrà rispondere alle ipotesi di reato di lesioni e  maltrattamenti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA