Nelle Marche crescono i contagi Covid, oggi sono 844. Età e sesso, ecco dove il virus colpisce di più /Il trend

Nelle Marche crescono i contagi Covid, oggi sono 844. Età e sesso, ecco dove il virus colpisce di più
Nelle Marche crescono i contagi Covid, oggi sono 844. Età e sesso, ecco dove il virus colpisce di più
3 Minuti di Lettura
Giovedì 16 Giugno 2022, 15:52 - Ultimo aggiornamento: 17 Giugno, 14:17

ANCONA - Covid, anche le Marche si inseriscono nel trend nazionale di risalita dei casi spinta dalla variante Omicron 5. Un aumento, che per fortuna, al momento non si riverbera sul numero di ricoverati e decessi, ma l'incidenza, che era scesa sotto quota 200, è in risalita da giorni.

Oggi, giovedì 16 giugno, il Gores ha segnalato 844 nuovi positivi nelle Marche (ieri erano stati 692), su 2.415 tamponi diagnostici analizzati (ieri 2.124) L'incidenza si attesta a 272,54 casi settimanali ogni 100mila abitanti (254,92). La scheda del Servizio Sanità della Regione Marche riporta nessun decesso oggi.

I nuovi contagi nelle cinque province delle Marche

E' sempre Ancona con 278 nuovi positivi a guidare la classifica dei casi nelle province delle Marche, seguita da Macerata con 175, Pesaro Urbino con 161, Asoli Piceno con 104 e Fermo con 84. Sono 42 i casi di fuori regione.

Uomini e donne, chi ha contagiato di più nelle ultime 24 ore la variante Omicron 

I nuovi positivi per fasce di età nelle Marche

Ricoveri, ecco il report delle Marche

 

Gimbe: +30% contagi in una settimana

Impennata di nuovi casi Covid nelle Marche nell'ultima settimana. La evidenziano i dati del monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe che registrano un +30,6% di casi tra l'8 e il 14 giugno rispetto alla settimana precedente. L'elenco dei nuovi casi per 100mila abitanti dell'ultima settimana suddivisi per provincia, è guidato da Ascoli Piceno 253 (+48,6% rispetto alla settimana precedente); poi Ancona 242 (+19,8%), Fermo 235 (+46,7%), Macerata 226 (+18%) e Pesaro-Urbino 207 (+47,7%).

Covid, oggi lo "storico" addio alle mascherine, ma sui mezzi pubblici restano obbligatorie fino al 30 settembre

IL TREND DEI CONTAGI

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA