Mascherina, chi la deve usare e chi può evitare di farlo. Obbligatoria all'aperto, fino a quando. Attenti alle regole

Venerdì 18 Giugno 2021 di Maria Teresa Bianciardi
Mascherina, chi la deve usare e chi può evitare di farlo. Obbligatoria all'aperto, ecco fino a quando. Attenti alle regole

A luglio la mascherina potrebbe diventare un ricordo. Introdotta obbligatoriamente lo scorso anno per contrastare il contagio da Covid, è stata limitata agli spazi al chiuso e a rischio assembramento nei mesi estivi. Ma questa volta potrebbe essere riposta nel cassetto con l’avanzare della vaccinazione e tutti i pareri degli esperti virerebbero in questa direzione.

 

1)

Quando è obbligatorio indossare la mascherina? 

 
I dispositivi di protezione delle vie respiratorie devono essere obbligatoriamente indossati sia quando si è all’aperto, sia quando si è al chiuso in luoghi diversi dalla propria abitazione, fatta eccezione per i casi in cui è garantito l’isolamento continuativo da ogni persona non convivente.


2

Quali sono le categorie esenti dall’utilizzo?


L’obbligo non è previsto per i bambini con meno di 6 anni, per le persone che per la loro invalidità o patologia, non possono indossare la mascherina, per gli operatori o le persone che, per assistere una persona esente dall’obbligo, non possono a loro volta indossare la mascherina. 

 

3

Esistono dei casi in cui è consentito togliere la mascherina? 


Non è obbligatorio indossare la mascherina - sia all’aperto che al chiuso - mentre si fa sport, quando si mangia e si beve, quando si sta a tavola al ristorante e quando si sta da soli o esclusivamente con i propri conviventi.


4

Che tipo di dispositivo di protezione bisogna utilizzare contro il Covid?


Possono essere utilizzate mascherine chirurgiche o le Ffp2, monouso, lavabili, anche autoprodotte, purché siano in materiali multistrato idonei a fornire una adeguata barriera con forma e aderenza adeguate a coprire il volto, dal mento fino al di sopra del naso.


5

Quali mascherine bisogna usare nel caso in cui compaiano sintomi di infezione respiratoria?


Nel caso in cui compaiano sintomi è necessario l’utilizzo di mascherine certificate come dispositivi medici. L’uso della mascherina aiuta a limitare la diffusione del virus, ma deve essere adottata in aggiunta ad altre misure di igiene respiratoria e delle mani.

 

6

Come va utilizzata la mascherina?

 

Va indossata utilizzando sempre gli elastici o i legacci e se durante l’uso si tocca inavvertitamente, si deve ripetere l’igiene delle mani. Il dispositivo di protezione non va riposto mai in tasca e non va poggiato su mobili o ripiani.


7

Cosa fare dopo l’utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie?


Se è stata utilizzata una mascherina monouso, bisogna smaltirla con i rifiuti indifferenziati. Se è stata indossata una mascherina riutilizzabile, va messa in una busta seguendo le regole per il suo riutilizzo dopo apposito lavaggio.


8

L’abolizione condizionata della mascherina negli spazi all’aperto da cosa dipende?


Dalla percentuale di popolazione vaccinata con almeno una dose: tra 35 e 40 milioni di italiani, traguardo che potrebbe essere raggiunto - secondo il viceministro Sileri - già i primi di luglio.

9

Quali sono i dubbi degli esperti circa la decisione di eliminare anche questo obbligo anti Covid?


Gli esperti vanno cauti sull’abolizione della mascherina per i soggetti fragili anche se vaccinati e per le persone non vaccinate soprattutto nei luoghi particolarmente affollati, almeno fino a quando la situazione non si stabilizzerà.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 14:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA