Malore uccide Bianca Maria a 35 anni, inutile la corsa con il fratello all’ospedale

Venerdì 12 Giugno 2020
Bianca Maria Angeloni

SAN SEVERINO - Un fiore reciso nell’età più bella, quando ancora il passare del tempo non sfiorisce la bellezza e la voglia di vivere è intatta. Nulla ha potuto la gracile fibra di Bianca Maria Angeloni opposta ad un destino spietato, che l’ha ghermita definitivamente dopo averla fiaccata a lungo. La trentacinquenne settempedana si è spenta intorno alla mezzanotte di mercoledì scorso. Vana la corsa al punto di primo soccorso del Bartolomeo Eustachio da parte dei famigliari, così come il prodigarsi dei sanitari per strapparla alla morte. 

LEGGI ANCHE:

Renata trovata morta da un tartufaio. «Vado dallo zio», poi il malore improvviso

«Ci era successo anche in passato di precipitarci a soccorrere mia nipote – commenta laconicamente lo zio Maurizio –, che stava combattendo da tempo per vincere il suo malessere, ma stavolta non ci siamo riusciti. Dapprima è accorso il fratello Andrea per trasportarla velocemente all’ospedale, dopo che la mamma Liliana si era accorta che Bianca non stava bene, poi sono arrivato anch’io, ma non abbiamo potuto far altro che constatare che la fibra di Bianca aveva ceduto per sempre. Proviamo un dolore immenso». Sono stati davvero tanti coloro i quali hanno manifestato la loro vicinanza alla famiglia Angeloni, molto nota per la gestione dell’omonima, storica azienda di costruzioni sita nel rione Settempeda dove lavorano lo zio Maurizio e la gemella Chiara, sposata con due bimbi piccoli per i quali Bianca stravedeva.  I funerali si terranno oggi, alle 15.30, alla chiesa della Pieve. Officerà don Paul Mbolè.

Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 10:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA