Danneggiano un semaforo e un’auto in sosta, individuati si difendono: «Non ci siamo accorti di nulla»

Giovedì 29 Luglio 2021 di Giulia Sancricca
La polizia locale recanatese impegnata in un intervento

RECANATI - Danneggiano un semaforo e un’auto in sosta, poi scappano dopo l’incidente. La polizia locale è stata impegnata in due casi simili avvenuti in due giorni, portando a termine le indagini grazie alle telecamere di videosorveglianza. Il primo risale alle tre del mattino di sabato scorso, quando una utilitaria si è schiantata sul palo di un semaforo in contrada Le Grazie.

 

L’automobilista, però, non si è fermato e ha proseguito la propria corsa. Ad inchiodarlo sono state le telecamere di video sorveglianza: si tratta di un 36enne residente in un comune confinante con la città leopardiana e che ha finito la propria corsa sul palo del semaforo sul lato destro della statale 77, in direzione Macerata. 

Gli agenti della polizia municipale, guidati dalla comandante Gabriella Luconi, hanno visionato i filmati e sono riusciti a rintracciare un carro attrezzi che era transitato nello stesso punto. Dopo aver contattato il conducente del mezzo di soccorso, la polizia locale è riuscita a risalire al 36enne che è stato invitato a comparire al Comando. L’automobilista ha dichiarato di non essersi accorto del danno al semaforo, che invece presenta un guasto rilevante, tanto che si dovrà intervenire su tutto l’impianto semaforico. L’altro incidente risale, invece, a domenica scorsa quando, intorno alle 15, un’auto in sosta in via Passero Solitario è stata centrata da un’auto che non si è fermata ed ha proseguito la propria corsa. 

Anche in questo caso, grazie alle telecamere, l’attenzione degli agenti si è focalizzata su un’auto che era transitata in zona e con orari compatibili con l’incidente. Auto che, tra l’altro, risultava senza assicurazione. A seguito di attente indagini che si sono concluse martedì sera, gli agenti sono risaliti al proprietario di un’AIfa Romeo: un anziano di Recanati. Il mezzo, infatti, riportava danni compatibili con quelli dell’auto in sosta danneggiata nel primo pomeriggio di domenica. All’uomo è stato quindi contestata la guida senza assicurazione e il mancato passaggio di proprietà dell’auto. Anche in questo caso, il conducente ha detto di non essersi accorto di nulla. Negli ultimi tempi, stando ai dati della polizia locale, oltre ad un aumento esponenziale degli incidenti rilevati, gli agenti hanno contribuito a rintracciare ben cinque casi in cui i conducenti si sono dati alla fuga.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA