Sferisterio, in corsa 70 candidati per ricoprire l'incarico di direttore artistico. Ma i nomi sono top secret

Sferisterio, in corsa 70 candidati per ricoprire l'incarico di direttore artistico. Ma i nomi sono top secret
Sferisterio, in corsa 70 candidati per ricoprire l'incarico di direttore artistico. Ma i nomi sono top secret
di Luca Patrassi
2 Minuti di Lettura
Martedì 7 Dicembre 2021, 06:50

MACERATA - Sono circa settanta le domande arrivate all’indirizzo dell’associazione Sferisterio a fronte del bando, scaduto l’altro ieri, per la selezione del direttore artistico del teatro maceratese all’aperto. Un flusso di domande forse inaspettato quanto al dato quantitativo che sta costringendo agli straordinari i consiglieri di amministrazione dell’associazione Sferisterio per la lettura di tutta la documentazione. Ogni domanda è articolata in due parti: il curriculum e la presentazione del progetto artistico per il teatro maceratese, dunque centinaia di cartelle da analizzare. 

 
Ieri pomeriggio il consiglio di amministrazione ha avviato le operazioni di selezione delle varie candidature, azione particolarmente articolata iniziata appunto ieri pomeriggio e che proseguirà oggi con la selezione del gruppetto di aspiranti direttore artistico che saranno convocati a metà dicembre per un colloquio. Il nome del nuovo direttore artistico sarà ufficializzato subito dopo il colloquio, anche per non andare troppo in là con l’indicazione del successore di Barbara Minghetti, il cui contratto allo Sferisterio era scaduto da qualche mese. Lavori di selezione delle domande pervenute in corso e nessuna indiscrezione sui nomi, se non alcune legate alla presenza di personaggi noti dello spettacolo e di artisti che hanno già calcato le scene dello Sferisterio e lo hanno fatto in vari ruoli. 

Dunque resta da attendere una decina di giorni per vedere completata la squadra di vertici della stagione lirica: nei giorni scorsi si era chiusa, con il rinnovo del contratto a Luciano Messi, la vicenda legata al sovrintendente. Tempi forzati per arrivare a definire a breve termine i contenuti del cartellone della stagione lirica 2022 e presentare a gennaio la domanda al ministero per ottenere i finanziamenti per i teatri di tradizione che organizzano spettacoli dal vivo. Nessun commento dal sindaco Sandro Parcaroli, giusto l’indicazione temporale legata alla volontà del consiglio di amministrazione di avere il nome del nuovo direttore artistico per metà dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA